Prende corpo la struttura provinciale del \'Comitato Acqua Nostra\'

acqua 2' di lettura 21/01/2009 - In una partecipata riunione organizzata dal Presidente Giovanni Fattorini, presso la Sala del Consiglio comunale di Mergo, ospiti del vice sindaco locale Simone Cola, si sono ritrovati i promotori dell\'iniziativa provenienti da sedici comuni della provincia di Ancona.

Alla presenza del Prof.Enrico Panero, è stata illustrata l\'iniziativa nei dettagli. Il comitato nasce a seguito di una sentenza della Corte Costituzionale che prevede la sospensione del pagamento del costo del canone di depurazione, per gli utenti non forniti dal servizio. Inoltre, la stessa sentenza obbliga, qualora richiesto dal cittadino, il gestore a rimborsare le somme ingiustamente pagate negli ultimi dieci anni.




Da qui la necessità di riunire i cittadini in un comitato ed iniziare un percorso comune che vedranno protagonisti i partecipanti all\'incontro, insieme a tutti gli iscritti della provincia che aderiranno all\'iniziativa. Simone Cola in veste istituzionale, padrone di casa per l\'occasione, ha rimarcato come questa sia un iniziativa diretta a tutelare l\'interesse diretto dei cittadini nei confronti di una struttura, appunto la Multiservizi, che ha commesso un errore. Giovanni Fattorini, Presidente del Comitato, ha rimarcato come l\'iniziativa non deve essere inquadrata in logiche partitiche ed ha esortato i partecipanti all\'incontro ad avvicinare all\'iniziativa tutti i cittadini, indistintamente dalla loro appartenenza politica. In questa occasione destra e sinistra non hanno alcun valore, ciò che conta è la restituzione del denaro al contribuente che ha pagato ingiustamente.




L\'organizzazione della struttura, che lavorerà parallelamente al Comitato già costituito e sotto le sue direttive, è stata affidata a Silvano D\'Innocenzo. Nel suo intervento D\'Innocenzo ha ribadito, che insieme al Presidente Fattorini, organizzerà degli incontri con i referenti locali e delle leggerissime strutture, composte da cinque fino dieci persone ognuna. Saranno organizzate delle assemblee pubbliche, dei banchetti in piazza e dei comunicati stampa per sensibilizzare i cittadini dei vari comuni ed avvicinarli all\'iniziativa.



Grande entusiasmo attorno a questa nuova inizativa, il Comitato è partito e sembra aver ben chiaro quali siano i suoi intendimenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 21 gennaio 2009 - 1089 letture

In questo articolo si parla di politica, acqua, Comitato Acqua Nostra





logoEV