Emanuele Rossi: solidarietà all\'istituto tecnico industriale

comune di fabriano stemma 01/06/2009 - Ho avuto modo di leggere la mozione del Consiglere comunale dell\'UDC Angelo Tini e mi sento di esprimere solidarietà ai ragazzi, dirigenti, professori e personale scolastico dell\'istituto tecnico industriale di Fabriano.

Innanzitutto vorrei sottolineare che da parte di un politico è scorretto rivolgersi con toni così aspri ad una scuola e al suo Dirigente, anche se per ragioni, forse elettorali, non si condividono alcuni provvedimenti intrapresi.

Il consigliere Tini, oltre pensare alla scuola, deve ricordare che la crisi che attraversa il tanto elogiato settore meccanico Fabrianese è responsabilità,oltre che ovviamente di una situazione globale,di una miopia politica ed economica che ha contrassegnato in passato imprenditori e politici del nostro territorio. Oggi il lavoro in città rimane per i giovani il maggior problema dato che nei tanto elogiati distretti industriali cartari e meccanici di nuova occupazione ce n\'è ben poca.

L\'innovazione tecnologica,carattere fondamentale per la ripresa, non è stata mai nella cultura del monoprodotto poichè veniva considerata un costo e non un investimento,in un modello di sviluppo che preferiva avere capitale stagnante piuttosto che seri centri di innovazione.Questi aspetti non sono ovviamente responsabilità di una scuola ma di una cattiva gestione passata del territorio .

Un altro aspetto che mi ha lasciato interdetto è il sindacalizzare sull\'istruzione e sulla condotta in una scuola pubblica.La gestione e la formazione offerta da una scuola è argomento delicato da trattare e fatto ora in questo modo sembra più uno spot elettorale sul giornale che un serio modo di affrontare la questione.

L\'ITIS è già stato in passato vittima di attacchi per mezzo stampa e ricordiamo i cani delle forze dell\'ordine che annusavano i ragazzi che entravano a scuola nell\'imbarazzo e nell\'umiliazione di studenti e genitori, a tutti loro va la mia solidarietà, poichè una scuola è un luogo che merita rispetto che ha una sua dignità che va preservata e non trattata in maniera esclusivamente invasiva e violenta. Detto ciò si possono affrontare tutte le questioni ma con il rispetto e i modi dovuti.

da Emanuele Rossi
consigliere comunale indipendente



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2009 alle 16:54 sul giornale del 01 giugno 2009 - 1176 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Emanuele Rossi, istituto tecnico industriale di Fabriano