Apre il PUA (Punto di Accesso Unificato): strategie di dimissione protetta

sanità 1' di lettura 06/06/2009 - Viva soddisfazione viene espressa dalla Direzione della Zona Territoriale n. 6 dell’ASUR per l’approvazione da parte dell’Assessorato alla Salute della Regione Marche della sperimentazione di integrazione socio-sanitaria nelle Zone di Fabriano e di Jesi per rispondere ai bisogni dell’utenza fragile.

Si tratta infatti di una iniziativa volta a sviluppare una concreta rete di servizi socio-sanitari mediante una struttura in grado di fornire risposte organiche quale espressione di una codificata metodologia di intervento e di risorse umane specificamente dedicate in ambito assistenziale e sociale attraverso il coinvolgimento di tutta una vasta platea di operatori.


La Direzione coglie l’occasione per ringraziare i dottori Marco Candela, Giuseppina Masotti e Massimo Cecchini della Zona Territoriale n. 6 quali convinti promotori di tale progetto sin dalle prime fasi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2009 alle 16:11 sul giornale del 06 giugno 2009 - 992 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, fabriano, asur 6





logoEV