In distribuzione gratuita, calendario con immagini Oratorio Carità

oratorio fabriano 2' di lettura 10/11/2009 - Nei prossimi giorni saranno gratuitamente distribuite in diversi luoghi pubblici di Fabriano, città e frazioni, molte copie di un calendario 2010 realizzato dall’Opera della Provvidenza S.Antonio di Padova.

Il calendario che è stato stampato in 330.000 copie è tutto incentrato sui dipinti di Filippo Bellini (fine 1500) dell’Oratorio della Carità per cui ogni mese è associato ad un quadro. Anche le copertine del calendario riportano affreschi dell’Oratorio mentre l’ultima pagina di copertina riassume notizie di carattere storico-artistico.

“Si tratta di una operazione di grande divulgazione di uno dei gioielli della nostra città – dice il sindaco Roberto Sorci – L’Opera della Provvidenza è una struttura molto importante della diocesi di Padova, notoriamente una delle diocesi italiane più attive e dinamiche. L’Opera è una grande struttura residenziale che accoglie parecchie centinaia di persone con disabilità gravi e che svolge un insostituibile servizio di assistenza da più di mezzo secolo.

Quando ci hanno chiesto di aderire al loro progetto di stampare il calendario esclusivamente con opere del nostro Oratorio abbiamo aderito con immediatezza ben sapendo che avremmo dato una piccola mano all’Opera – il calendario è una forma di autostentamento poiché pur distribuito gratuitamente porta allegato un bollettino per un eventuale contribuzione – è avremmo fatto ulteriormente conoscere un gioiello d’arte di cui dobbiamo essere fieri.”

L’Opera della Provvidenza padovana nasce dalla constatazione da parte del vescovo Girolamo Bortignon della presenza all’interno delle famiglie di un gran numero di persone gravemente disabili. La constatazione risale alla metà degli anni cinquanta del secolo scorso allorquando il vescovo compie una visita pastorale alle parrocchie della diocesi padovana.

La necessità di fare qualcosa il vescovo la trasmette ad un giovane sacerdote, don Francesco Frasson, che si getta con grande entusiasmo nella difficile impresa: La prima pietra viene benedetta appena un anno dopo da quello che diventerà papa Giovanni XXIII. Oggi conta su 10 unità residenziali, con 33 diversi reparti, una casa per sacerdoti non autosufficienti, un poliambulatorio per diagnostica, cure specialistiche, una palestra attrezzata, un teatro con 750 posti. Il tutto immerso in un parco di 200mila metri quadrati.

Vi vengono assistiti dai 600 ai 700 disabili da oltre 500 fra operatori socio-sanitari, medici, personale infermieristico, terapisti della riabilitazione. Oltre 200 volontari svolgono attività di animazione, accompagnamento, aiuto.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2009 alle 14:06 sul giornale del 11 novembre 2009 - 1724 letture

In questo articolo si parla di attualità, oratorio, calendario, fabriano, Comune di Fabriano





logoEV