Sassoferrato: ubriaco alla guida aggredisce gli agenti, arrestato

1' di lettura 03/01/2010 - Un uomo di 48 anni di Sassoferrato, fermato dai vigili urbani per un controllo mentre si trovava al volante della sua auto, ha dato in escandescenze aggredendo con una raffica di calci e pugni gli agenti e poi i carabinieri. Bloccato dai miliari della locale stazione, è stato sottoposto a test alcolemico e arrestato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato d’ebbrezza.

Nell’ambito dei controlli disposti su tutto il territorio per prevenire i comportamenti scorretti alla guida spesso causa di incidenti stradali, i vigili urbani hanno fermato un’autovettura. Era il pomeriggio di San Silvestro, intorno alle 16. Al volante c’era un uomo (R.M. le sue iniziali) di 48 anni, residente a Sassoferrato. Alla richiesta dei documenti però, l’uomo - in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcol - ha dato in escandescenze e si è scagliato contro gli agenti, con una raffica di calci e pugni. Una reazione tanto violenta e inaspettata, che i vigili hanno dovuto richiedere l’intervento dei carabinieri della locale stazione. Ma all’arrivo dei militari dell’Arma, il 48enne ha riservato loro lo stesso trattamento. Immediato è scattato l’arresto con le accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, nonché per guida in stato d’ebbrezza. I militari infatti, hanno anche verificato il suo tasso alcolemico, risultato pari a 2,96 grammi/litro. L’uomo, tradotto al carcere mandamentale di Montacuto di Ancona, sabato è stato processato per direttissima. Comparso davanti al giudice del Tribunale di Jesi, è stato condannato a 8 mesi di reclusione con la sospensione della pena. E’ stato dunque rimesso in libertà.







Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2010 alle 14:43 sul giornale del 04 gennaio 2010 - 1328 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, san lonrenzo in campo





logoEV