Crisi Merloni: per l\'accordo di programma occorre fare in fretta

Quercetti 1' di lettura 25/01/2010 - La Provincia di Ancona dopo aver espresso, con una nota congiunta del vice presidente Giancarlo Sagramola e dell’assessore al lavoro Maurizio Quercetti, indignazione e preoccupazione per il rinvio del vertice tra governo e Regioni interessate che avrebbe dovuto portare alla firma dell\'accordo di programma per la crisi del distretto dell\'area montana e in particolare del gruppo Antonio Merloni torna sulla vicenda in occasione dell’incontro annunciato in data odierna tra le organizzazioni sindacali dell’azienda e il Prefetto di Ancona Dott. Meoli.

L’assessore al lavoro ha infatti inviato al prefetto di Ancona un telegramma con il quale, nell’esprimere viva preoccupazione per lo stato della vertenza e per i rischi gravi ricadute occupazionali, si chiede un intervento diretto presso il Governo e in particolare il ministero delle attività economiche, finalizzato alla rapida convocazione del tavolo interistituzionale e la definitiva sottoscrizione dell’accordo di programma.


“Dopo due mesi di totale fermo produttivo e notizie non rassicuranti per la ripresa delle attività negli stabilimenti fabrianesi per il prossimo mese di febbraio, la firma dell’ accordo di programma è fondamentale – ribadisce Quercetti” - sia per garantire continuità all\'erogazione degli ammortizzatori sociali, sia per dare una prospettiva di rilancio all\'azienda, al suo indotto e a tutto il territorio\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2010 alle 16:45 sul giornale del 26 gennaio 2010 - 1019 letture

In questo articolo si parla di economia, provincia di ancona, ancona, quercetti





logoEV