Tango per la Stagione sinfonica del Gentile

2' di lettura 11/02/2010 - Sarà davvero singolare il terzo appuntamento della Stagione Sinfonica 2009-2010 del Teatro Gentile di Fabriano.

Domenica 14 febbraio, infatti, alle ore 17.00, la stagione abbandonerà il suo percorso più classico per abbandonarsi alle note ed al ritmo sincopato del Tango, musica popolare nata a metà dell’ottocento in Argentina, dapprima nei quartieri più poveri e popolari, poi via via diventata simbolo nazionale.



Lo spettacolo sarà un mix fra musica, canto e danza dal titolo “Ensuenos tango y moderna” proposto dal gruppo ligure LETRAS DE TANGO composto da Giampaolo Costantini al bandoneòn, Claudio Fassone al pianoforte, Luciano Susto al contrabbasso, Roberto Valla voce e chitarra, Valeria Vernizzi al violino nonché dai ballerini Gianluca Berti e Federica Bolengo e dalle ballerine del gruppo Enjoy Le coreografie sono di Giusi LongoIl Tango dichiarato dall’UNESCO “Patrimonio culturale dell’Umanità” utilizza come strumento base il bandoneòn, una sorta di fisarmonica di legno con dei fori la cui apertura o chiusura con i polpastrelli produce le note, e che ha la caratteristica di cambiare la nota a seconda se il mantice viene compresso o dilatato. Pur essendo una musica molto sincopata, non utilizza strumenti a percussione ed anche gli altri strumenti utilizzati vengono suonati in modo del tutto particolare. La sua struttura armonica è tipicamente italiana e non a caso la maggior parte dei grandi autori ed interpreti di tango hanno origini italiche. Troilo, Pugliese, Piazzola e molti altri sono tutti cognomi italiani.



I LETRAS DE TANGO sono degli specialisti i queste genere musicale che hanno contaminato con la danza moderna e, rivolgendosi al gruppo Enjoy di Giusi Longo, nota ballerina e coreografa, hanno portato al debutto questa estate lo spettacolo Ensuenos Tango Y moderna. Per l\' occasione sono state create coreografie di danza contemporanea su brani tipici di Tango Argentino in un connubio che genera una commistione molto interessante. Sul palco si alternano le giovani ballerine a brani strumentali, recitati e canzoni, ad interventi di ballerini Tangueros, perché comunque il Tango non può prescindere dalla sua più naturale forma di espressione nella danza. Il successo dell\' esperimento ha portato lo spettacolo ad essere inserito in diversi cartelloni teatrali, riscuotendo ovunque vivissimi apprezzamenti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2010 alle 15:33 sul giornale del 12 febbraio 2010 - 1497 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano





logoEV