Crisi, D'Innocenzo scrive al prefetto

Silvano D\'Innocenzo 1' di lettura 08/04/2010 - "Le chiedo di vigilare con determinazione negli accordi aziendali e far rispettare i criteri generali, previsti dalla legge, per individuare quei lavoratori da inserire nei piani della “Cassa integrazione” o della “Mobilità”".

Gentile Prefetto, tramite questo breve intervento, le richiedo una maggiore attenzione su quanto sta accadendo, nella nostra città, ai lavoratori delle aziende colpite dalla crisi. Alcuni lavoratori si sentono, per vari motivi, abbandonati dai propri datori di lavoro e, magari perché non iscritti, non tutelati appieno dai sindacati. Sono colti da sconforto e si sentono relegati in uno stato di difficoltà maggiore rispetto agli altri lavoratori. Le chiedo di vigilare con determinazione negli accordi aziendali e far rispettare i criteri generali, previsti dalla legge, per individuare quei lavoratori da inserire nei piani della “Cassa integrazione” o della “Mobilità”, il tutto non può essere esclusivamente delegato ai responsabili degli uffici del personale in accordo con i sindacati. Comprendo bene le finalità previste nell’introduzione degli accordi aziendali, ma allo stesso tempo è compito delle istituzioni tutte vigilare su quanto accade e, soprattutto, tutelare quei lavoratori svantaggiati che, anche psicologicamente, potrebbero sentirsi senza la dovuta protezione.


Infine, le chiedo di non permettere assolutamente che vengano colpiti da questi provvedimenti quei lavoratori che hanno l’unica colpa di costare all’azienda più degli altri. In questa maniera, andremmo nella direzione opposta di quanto ci suggerirebbe il buon senso ed offenderemo la dignità di quelle eccellenze lavorative che hanno reso grande il nostro tessuto industriale, entrato in crisi per tante responsabilità, ma sicuramente, nessuna di queste, imputabili ai seri ed onesti lavoratori fabrianesi.


da Silvano D'Innocenzo
Consigliere PdL





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2010 alle 18:36 sul giornale del 09 aprile 2010 - 650 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, mobilità, cassa integrazione, azienda, crisi, Silvano D'Innocenzo





logoEV