Serra S. Quirico: Don Pino De Masi alla rassegna nazionale del Teatro della Scuola

Pino De Masi 2' di lettura 02/05/2010 - Alla Rassegna Don Pino De Masi, impegnato in prima linea nella dura realtà della piana di Rosarno.

Lunedì 3 maggio, nella giornata dedicata al Progetto di educazione alla legalità, alle ore 15:00 il teatro Palestra ospiterà Don Pino De Masi, Vicario generale della Diocesi di Oppido-Palmi (Reggio Calabria) e referente di “Libera. Associazioni, nomi e numeri controre mafie” per la Piana di Gioia Tauro, territorio che comprende il comune di Rosarno, conosciuto per gli scontri a sfondo razziale del gennaio scorso e per i recenti arresti di esponenti della ‘ndrangheta locale del 26 e 27 aprile. Alla Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola il punto di vista di chi è impegnato ogni giorno nella lotta alla mafia e nell'affermazione del principio della legalità non solo come rispetto della legge, ma anche e soprattutto come lotta contro le ingiustizie, contro i soprusi e come affermazione del rispetto della dignità umana.

Don Luigi Ciotti, presidente di “Libera”, riprendendo le parole che furono di Rita Atria, afferma che “Prima ancora di poter combattere la mafia fuori di noi, dobbiamo riuscire ad eliminare la mafia che è dentro di noi. L’educazione della società civile come pratica pedagogica mira a far comprendere non solo la giustizia di certi valori come l’uguaglianza sociale, la solidarietà ed il rispetto della legge, ma anche a far percepire ai soggetti educandi l’importanza di una sana convivenza civile”.
L’incontro, dal titolo “La mafiosità del comportamento”, è un progetto che si avvale del sostegno dell’Assemblea Legislativa del Consiglio della Regione Marche e della collaborazione dell’Associazione “Libera” – presidio di Jesi e dell’ITIS “Merloni” di Fabriano. Alle ore 18:00 e alle 21 seguiranno interviste e intrattenimento a cura di Radio TLT Tana Libera Tutti, la radio web dei CAG (centri di aggregazione giovanile) della Vallesina.

La Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola, con questa importante iniziativa, continua così l'importante filone intrapreso lo scorso anno con la presenza a Serra San Quirico di Giovanni Impastato, fratello di Peppino, assassinato dalla mafia nel 1978.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2010 alle 16:39 sul giornale del 03 maggio 2010 - 784 letture

In questo articolo si parla di scuola, teatro, attualità, Associazione Teatro Giovani, Serra S. Quirico, pino de masi





logoEV