Cna: l'associazione a sostegno degli imprenditori

cna fabriano 2' di lettura 25/05/2010 - La Cna di Fabriano in collaborazione con la Cna Provinciale di Ancona ha elaborato un progetto che vuole aiutare le neo imprese ad intraprendere un percorso virtuoso per rimanere sul mercato ed essere vincenti.

Del sostegno ai neo imprenditori di Fabriano e del comprensorio montano, s’è dunque parlato nella conferenza stampa tenuta dai vertici locali e provinciale di questo attivo Sodalizio. “Partendo da un bando regionale che prevede un contributo a fondo perduto per le imprese del territorio fino a 7.500 euro” ha esordito il segretario Mirco Gaggiotti “abbiamo costruito un pacchetto d’aiuti e consulenze in grado di avviare un attività e sostenerla nel tempo. Questo alla luce della grave crisi che interessa il nostro territorio e che ad oggi non accenna a diminuire. Come Cna - è stato il messaggio corale degli intervenuti - abbiamo sentito l’esigenza di spenderci attivamente per aiutare tutti coloro che hanno manifestato la volontà di fare impresa. In quest’ottica nei giorni scorsi, abbiamo incontrato presso il CIOF di Fabriano, aspiranti imprenditori che partendo da una situazione di difficoltà inoccupati, mobilità e CIGS hanno espresso la volontà di avviare un progetto aziendale. Il coinvolgimento del Centro per l’Impiego – è stato riposto ai cronisti -per il ruolo fondamentale che svolge in merito alla situazione dell’occupazione nel nostro territorio ed è in grado di raccogliere le manifestazioni d’interesse che provengono da persone che vogliono mettersi in gioco attraverso un progetto imprenditoriale”.

In buona sostanza la Cna vuole aiutare gli aspiranti imprenditori spiegando loro cosa significa fare impresa oggi e nel contempo “mettendo a disposizione una serie di consulenze e servizi in grado di accompagnare il neo imprenditore nel suo percorso. Sappiamo benissimo e i nostri dati lo confermano – ha sottolineato Gaggiotti - che in questi ultimi anni a fronte di molte imprese che sono nate gran parte di esse hanno chiuso nel giro di poco tempo, in molti casi perché mancava un attenta valutazione del progetto aziendale e scarse sono state le informazioni su tutti gli oneri ed adempimenti che oggi deve affrontare un impresa.Insieme alle istituzioni locali – la conclusione dell’incontro con i giornalisti - vogliamo metterci a disposizione di tutti coloro che vogliono aprire un attività per consentire al territorio di crescere e contare su un numero di aziende in grado di resistere ed essere protagoniste della vita economica locale, la Cna ha tutte le risorse per poter procedere in questa direzione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2010 alle 18:07 sul giornale del 26 maggio 2010 - 903 letture

In questo articolo si parla di economia, cna, cna fabriano





logoEV