Sorci sul tavolo di crisi della Merloni: 'Si privilegia la cessione a spezzatino'

Roberto Sorci 2' di lettura 28/07/2010 -

Il tavolo di crisi sulla “Antonio Merloni Spa” ha affrontato stamane i nodi della vicenda alla luce della situazione attuale. Nel corso dell’ultimo incontro era stato chiesto di rallentare la cessione dello stabilimento in Ucraina al fine di poter dare ai potenziali investitori una senso industriale di prospettiva.



Il tavolo di mercoledì, invece, ha dimostrato che si sta privilegiando da parte dei commissari la cessione “a spezzatino” rendendo inpossibile una visione industriale di tutto il gruppo “Antonio Merloni Spa”. In sostanza ho la netta impressione che, a questo punto, non ci sia una visione complessiva industriale. La Regione Emilia pensa di aver risolto i problemi dello stabilimento di Gualtieri per cui percorre una sua via; la regione Umbria sembra avere un atteggiamento ondivago forse perché per lo stabilimento di Gaifana si pensa ad una riconversione sia pur di ridotte dimensioni. In sostanza le soluzioni che sembrano farsi avanti sono parziali, non rispondono ad una logica unitaria di tipo industriale, per cui Fabriano e Gaifana sono l’anello debole.

I Commissari stanno operando nascondendosi dietro le procedure di legge ma non al fattore industriale che deve essere prioritario se si vuole cercare una soluzione complessiva che garantisca i lavoratori nella loro stragrande maggioranza. La visione industriale unitaria è fondamentale come ha ben capito la Regione Marche perché solo in questa logica gli stabilimenti di Fabriano e Gaifana hanno una possibilità di sopravvivere. Ecco perché lancio un pressante invito ad Assindustria oggi però presente solo con un suo funzionario, ai sindacati, alle forze economiche, alla politica nazionale, al comitato dei creditori di guardare alla “Antonio Merloni Spa” in modo unitario, esplorando fino in fondo tutte le possibili opzioni che possano mantenere l’intero asset o larga parte di esso integro, perché solo con questa visione si potrà garantire un futuro agli stabilimenti ed ai lavoratori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2010 alle 15:59 sul giornale del 29 luglio 2010 - 898 letture

In questo articolo si parla di politica, roberto sorci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGI





logoEV