Moda: Giuliana Scipioni tra le 4 eccellenze delle Marche a Milano

Giuliana Scipioni 2' di lettura 22/12/2010 -

Giuliana Scipioni, maestra di taglio, sarta, modellista dal 72 è la stilista affermata reduce dalla Fiera Internazionale per l'artigianato di Rho, dove per il secondo anno ha rappresentato una delle quattro eccellenze invitate, ognuna nel suo settore, della nostra Regione. Altra recente successo risale alla 23° edizione della Mostra Mercato dell’Artigianato di Fabriano.



Antecedentemente, per il secondo anno e sempre con il ruolo d’eccellenza di settore, ha esposto i sontuosi e preziosi vestiti alla Rocca Roveresca di Senigallia, così come a luglio è stata invitata a sfilare al Passetto e poi alla “due giorni” Offagna.

Risalendo poi allo scorso anno ha partecipato per il quinto anno consecutivo alla sfilata dell'Accademia Nazionale dei Sartori, tenuta al Grand'Hotel Parco dei Principi di Villa Borghese, carica di encomi e successo. Anche qui ha rappresentato la provincia di Ancona, essendo l'unica stilista con abito da sposa e la terza in tutte le marche ad essere stata accettata a questa manifestazione. Inoltre, ha esposto al teatro di Arcevia i costumi del Gentile, già conosciuti in quanto per lungo tempo in vetrina al museo della Carta e Filigrana di Fabriano e realizzati in occasione della visita del Presidente Ciampi, in occasione della rassegna d'arte Arceviart, unitamente al grande Bruno D'Arcevia. La Scipioni, per altro, è uno dei soggetti che la Confartigianato, ha individuato per rilanciare l’artigianato artistico e tradizionale.“Mi esprimo meglio disegnando rispetto all’uso delle parole. Fin da bambina amavo disegnare vestitini più di qualsiasi altra cosa”, ci ha risposto.

Un ulteriore passo indietro è necessario per rammentare che dopo aver insegnato taglio e cucito per anni, questa autentica Signora dai modi e fare gentile con il piglio dell’imprenditrice, decide di dedicarsi proprio alla realizzazione di abiti da sposa e cerimonia. Attività che richiede dedizione particolare “un vero artigianato d’arte - commenta - che riesce a creare uno stupendo legame umano con la sposa stessa. Mestiere in via d’estinzione in quanto le sarte, un tempo numerose, sono ora pochissime e spesso avanti con l’età. Per questo motivo ricevo richieste da clienti che vivono in altre regioni”.

In chiusura di questa cronaca delle affermazione conseguito dalla Scipioni, una spigolatura sulla benemerenze da Lei ricevute: è Maestro accademico, Membro dell’Accademia Nazionale Dei Sartori, Maestro Artigiano, Maestro D’Arte e del resto dalle sue espressioni si capisce bene che lei ama molto il suo lavoro “Ne sono letteralmente innamorata, certo è che richiede tanta pazienza, costanza e passione, un modo di esprimere creatività, bellezza e arte che sento dentro”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2010 alle 18:03 sul giornale del 23 dicembre 2010 - 1831 letture

In questo articolo si parla di attualità, moda, fabriano, milano, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fLc





logoEV