'Sogni ribelli' di Gaia Germoni in mostra a San Benedetto

arte 1' di lettura 16/05/2011 -

“Il sogno apre la porta all’idea di una possibile dimensione alternativa a quella della vita reale, dell’esperienza sensibile quotidiana”, scrive il critico d’arte Francesco Armezzani. Il sogno però non va mai confuso con il desiderio, nonostante la somiglianza tra i due. E proprio da questa somiglianza nasce un conflitto che diventa oggetto di un’esposizione.



“Il sogno ribelle” , nome della mostra inaugurata lo scorso sabato presso il complesso monumentale di S. Benedetto, è l’oggetto delle opere che 16 artisti hanno liberamente creato per esprimete così la loro interiorità. Visitando la mostra, curata da Claudio Schiavoni e dall’associazione culturale “InArte”, si ha la possibilità di entrare, ogni volta si varca l’uscio di ognuna delle stanze dello spazio espositivo, nel sogno dell’artista che, di volta in volta, riproduce così se stesso attraverso una cospicua varietà di tecniche e materiali.

Le istallazioni presenti sono opera di Tiziana Bargagnati, Mara Brera, Mario Castellani, Luigi Cioli, Lorenza De Dea, Roberta Fratini, Luisa Gianfelici, Monica Giorgi, Paolo Gobbi, Monica Lasconi, Anna Massinissa, Gabrilele Mazzara, Massimo Melchiorri, Rosella Passeri, Claudio Schiavoni, Franco Zingaretti.

La mostra, realizzata in collaborazione con l’Assessorato al Turismo, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fabriano e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 18.00 alle 20.00 fino al 22 maggio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2011 alle 18:04 sul giornale del 17 maggio 2011 - 1131 letture

In questo articolo si parla di attualità, mostra, inarte fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kRe





logoEV