Festività Civili, Lodolini scrive al presidente nazionale Anpi

Emanuele Lodolini 1' di lettura 18/08/2011 -

Il Segretario provinciale del PD di Ancona Emanuele Lodolini ha voluto inviare stamani una lettera al Presidente nazionale Anpi, Carlo Smuraglia, per comunicare il più convinto sostegno alla posizione assunta dal Comitato nazionale dell'Anpi, a seguito dell'intenzione del Governo di mettere in discussione le festività previste nei giorni del 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno.



Lodolini, ha voluto farlo come dirigente PD e come iscritto all’Anpi poiché – si legge nella sua lettera “Non possiamo, difatti, dimenticare il sacrificio di sangue che è stato pagato affinché in Italia si tornasse a festeggiare il 1 maggio e per vivere quelle due giornate di libertà, il 25 aprile e il 2 giugno, dopo gli anni terribili della dittatura nazifascista e della guerra.

Non è un caso quindi che l'Anpi sia così autorevolmente intervenuto e auspico che tanti, come sta positivamente accadendo, si uniscano a questa battaglia. Non è con l’abolizione delle festività civili o con i licenziamenti facili che si risollevano le sorti del Paese”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2011 alle 17:22 sul giornale del 19 agosto 2011 - 918 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, ancona, pd, anpi, festività civili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/oyQ





logoEV