Primo Maggio, il Pd si riunisce e affronta il tema lavoro

2' di lettura 02/05/2012 - Sagramola: 'Dobbiamo fare meglio ciò che sappiamo fare e innovarci in altri settori'. Il candidato a sindaco del centrosinistra Giancarlo Sagramola ieri ha incontrato i candidati del Partito democratico all’abbazia di San Cassiano.

La ricorrenza del Primo Maggio ha costituito l’occasione per fare il punto sulla situazione lavoro a Fabriano e per tracciare le linee programmatiche della coalizione. Parola d’ordine: innovare. Ma non partendo da zero, anzi “dobbiamo fare meglio quello che sappiamo fare, perciò dobbiamo puntare sull’acciaio, ma anche saperci innovare con le nuove tecnologie, il microchip appunto”. “In presenza di una fase di recessione internazionale – ha spiegato Sagramola - è necessario proteggere e sostenere il lavoro e i lavoratori, perseguendo l'obiettivo di favorire il mantenimento del livello occupazionale e della coesione sociale, nonché creando i presupposti per il rilancio dell’occupazione”. E il rilancio passa attraverso settori nuove, strade nuove che Fabriano ancora non ha percorso o, se lo ha fatto, in modo solo parziale.

“La cultura, il turismo, l’ambiente e l’agricoltura di qualità sono importanti per creare sviluppo – ha detto Sagramola - . L’investimento in questi settori si dovrà misurare nella capacità di creare nuovi posti di lavoro qualificato. Abbiamo uno straordinario patrimonio culturale e ambientale nel nostro territorio, dobbiamo solo saperlo sfruttare per creare nuove imprenditorialità e nuove professionalità da affiancare alle attività tradizionali”. E allora via al “sostegno alla creazione di reti e consorzi d’impresa capaci di rafforzare sviluppare il sistema produttivo costituito da micro e piccole imprese artigianali, industriali, commerciali, turistiche, cooperative e agricole – ha aggiunto il candidato a sindaco -, sì agli incentivi e al sostegno dell’insediamento di nuove idee imprenditoriali e nuove imprese con particolare attenzione a quelle giovanili e femminili”. E ancora: il Tribunale e il Giudice di Pace che vanno mantenuti sul territorio, così come i vari sportelli delle aziende e degli enti che erogano servizi pubblici; i prodotti tipici che vanno rilanciati per creare turismo; l’ecologia, l’ambiente, magari con nuovi incentivi per il fotovoltaico e l’energia solare nelle abitazioni e non ultimo la semplificazione amministrativa.


da Staff del candidato sindaco Giancarlo Sagramola





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2012 alle 18:51 sul giornale del 03 maggio 2012 - 464 letture

In questo articolo si parla di politica, giancarlo sagramola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yxa





logoEV