Il Premio 'Gentili' alla neo laureata Francesca Iurlaro

2' di lettura 17/09/2012 - Il premio Alberico Gentili 2012 è stato assegnato alla Dott.ssa Francesca Iurlaro di Fabriano sabato pomeriggio, nel teatro comunale di San Ginesio, al termine della 15° giornata 'Gentiliana'.

Il Centro Internazionale di Studi Gentiliani, costituito nel 1981 a San Ginesio, paese natale del grande giurista umanista, si prefigge lo scopo di onorare la memoria e di promuovere gli studi su Alberico Gentili. Alla neo laureata, che ha concorso con la tesi su Alberico Gentili discussa con il Chiar.mo Prof. Filippo Mignini l’11 luglio 2012 presso la Facoltà di Macerata, riportando la votazione di 110/110 con dichiarazione di lode, dal titolo “Il libro di varie letture virgiliane al figlio Roberto di Alberico Gentili: introduzione, traduzione e commento” la commissione, composta dalla Prof.ssa Paola Pugliatti dell’Università di Firenze, dal Prof. Vincenzo Lavenia dell’Università di Macerata e dal Prof. Diego Panizza dell’Università di Padova, è stato conferito il premio con la seguente motivazione

"La tesi esprime un impegno di lavoro di straordinaria ampiezza e originalità. L’originalità riguarda il primo luogo il dato della traduzione italiana di un’opera fin’ora mai tradotta, impresa condotta egregiamente superando le note asperità del latino gentili ano. Il merito maggiore da questo lato consiste nell’attirare l’attenzione degli studiosi su un’opera minore di Gentili che, guardata da vicino, promette di essere meno secondaria di quanto non lo stata finora (ossia, non più di un opuscolo pedagogico destinato al figlio Roberto). Lo lascia intendere una essenziale e intelligente “Introduzione” che nella Lectio Virgiliana vede la proiezione della nuova giurisprudenza di Gentili, intesa come “scienza madre” e “scienza enciclopedica”. Entro questa cornice di base l’”Introduzione” affronta, poi, l’esposizione e la discussione di alcuni nuclei tematici dell’opera, da cui è desumibile un ritratto intellettuale convincente che manifesta anche un personale apporto critico oltre che una conoscenza approfondita del testo. Lo stesso può dirsi dell’ultima parte del lavoro, cioè dei “Commenti” all’Epistola dedicatoria e ai venti capitoli dell’opera, che offre più in dettaglio una opportuna “explication de texte”, peraltro corredata da utili citazioni e annotazioni che creano una interessante rete di intertestualità. La tesi della Dott.ssa Iurlaro è un lavoro di notevole impegno, condottto con intelligenza e apprezzabile accuratezza filologica e metodologica e si segnala come meritevole del premio, anche per la qualità della scrittura: essa risponde pienamente all’intento di “celebrazione della memoria” e di “divulgazione degli studi” su Alberico Gentili, e, di conseguenza, è meritevole della assegnazione del Premio”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2012 alle 20:17 sul giornale del 18 settembre 2012 - 2027 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DV4





logoEV