Sassoferrato: si inaugura la Rassegna Internazionale d’Arte/Premio 'G.B. Salvi', oltre duecento opere fruibili fino al 4 novembre

palazzo degli scalzi 1' di lettura 20/09/2012 - Si inaugura venerdì 21 settembre, alle ore 18,00, a Palazzo degli Scalzi la 62^ edizione della Rassegna Internazionale d’Arte/Premio 'G.B. Salvi'. Curata dalla prof.ssa Silvia Cuppini, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università degli Studi di Urbino 'Carlo Bo', la prestigiosa manifestazione dedicata alle arti visive, denominata quest’anno Atelier del contemporaneo, ospita oltre duecento opere appartenenti ad una sessantina di artisti, tra i quali maestri dell’arte, autori affermati e talenti emergenti.

Due le sedi espositive della manifestazione, quella dell’antico edificio situato nel centro storico del Borgo, Palazzo degli Scalzi, appunto, e quella tradizionale di Palazzo della Pretura. Sono quattro le mostre su cui si articola questa nuova edizione della Salvi, pregevolmente allestite in eleganti ed ampie sale: Guelfo, sul filo dello sguardo, Le trame di Guelfo (entrambe dedicate all’artista fabrianese prematuramente scomparso nel 1997), Abiti su misura e Shorts. Quattro originali momenti espositivi dove trovano spazio opere di pittura, scultura, grafica, fotografia, collages, installazioni ed altro ancora. In sostanza, un appuntamento artistico di alto livello, organizzato dal Comune di Sassoferrato con il contributo di Regione Marche, Provincia di Ancona, Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e con la collaborazione della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). La Rassegna/Premio sarà fruibile fino al quattro novembre con i seguenti giorni e orari di apertura al pubblico: mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 17,00 alle 19,00, sabato, domenica e festivi dalle 16,00 alle 19,00. Chiuso il lunedì ed il martedì.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2012 alle 13:40 sul giornale del 21 settembre 2012 - 1350 letture

In questo articolo si parla di cultura, sassoferrato, Comune di Sassoferrato, palazzo degli scalzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/D3e





logoEV