CNA: 'Il caso M&G Srl ci indica la strada da seguire per rilanciare il nostro territorio'

CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa 3' di lettura 18/10/2012 - La CNA di Fabriano da molto tempo afferma con convinzione la necessità di fare squadra e riunire tutte le forze economiche, sociali e politiche del nostro territorio per cercare insieme di aiutare le imprese e le famiglie ad uscire dalla crisi che da troppo tempo investe Fabriano ed i comuni limitrofi.

Bene, vogliamo registrare con piacere un fatto che riteniamo importante sia dal punto di vista formale che sostanziale, quello relativo alla crisi che sta interessando la M & G srl, ebbene per la prima volta dopo che la CNA aveva pubblicamente segnalato questo caso, il Comune di Fabriano e in particolare l’Assessorato politiche del lavoro ha raccolto la nostra istanza ed ha convocato un tavolo di crisi per cercare di aiutare l’azienda in serie difficoltà. L’azione sinergica tra la CNA e l'assessorato ha prodotto i primi risultati concreti dopo una serie d'incontri in cui si sono valutate fattivamente le possibilità di ripresa dell'azienda, sono state convocate le banche interessate ed è stata richiesta una moratoria sui mutui che l'impresa aveva in essere con alcune di queste.

La proposta è stata accolta dagli istituti di credito grazie allo sforzo congiunto della nostra associazione, di Fidimpresa Marche ed alla preziosa collaborazione dell’assessore Galli a cui va il nostro ringraziamento. Adesso ci siamo attivati per reperire, attraverso i bandi regionali, le risorse necessarie per far si che l’impresa possa riprendere l'attività e trovare nuovi clienti, per questo verrà affiancata da consulenti che siano in grado di poter intercettare nuovi potenziali clienti che permettano la ripresa produttiva e lavorativa dell'azienda. Per questi motivi riteniamo sempre più fermamente che il metodo adottato sia quello giusto per affrontare le crisi aziendali del nostro territorio e non lasciare nessuna azienda da sola: insieme possiamo raggiungere questi risultati ed unendo forze e idee potremo dare risposte concrete a chi opera sul territorio.

Chiediamo alle istituzioni di continuare su questa strada, troveranno nella CNA un interlocutore attento ed attivo nell’interesse comune di rilanciare il nostro tessuto produttivo e con esso l'intera città, che chiede unione d’intenti e collaborazione in modo da scongiurare spinte individualistiche e corporative che non ci porteranno da nessuna parte. La firma dell’Accordo di programma, porterà nella nostra città risorse per oltre 17 milioni di euro, insieme ci batteremo affinché queste siano destinate alle tante piccole imprese in difficoltà che attendono, ormai da troppo tempo, risposte concrete ed un aiuto fattivo. In occasione del Consiglio Comunale Aperto che si svolgerà sabato lanciamo un appello alle grandi imprese del territorio affinché utilizzino le imprese del territorio per la subfornitura e aiutino queste a uscire dalla crisi rinnovando il nesso vitale tra piccola impresa e grandi gruppi industriali che per tanti anni ha garantito sviluppo e benessere al territorio di Fabriano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2012 alle 17:29 sul giornale del 19 ottobre 2012 - 887 letture

In questo articolo si parla di lavoro, artigianato, cna, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/E7A





logoEV