Due fabrianesi marchigiani dell'anno, Urbani e Bartocci

4' di lettura 13/03/2013 - Urbano Urbani, leader della nota azienda di cappe aspiranti, Airforce, ha ricevuto il premio 'Marchigiani dell’Anno' nella Sezione dell’Imprenditoria. L'altro fabrianese scelto dalla Giuria della manifestazione è lo scrittore Mario Bartocci.

Urbano Urbani, leader della nota azienda di cappe aspiranti, Airforce, ed altrettanto popolare esponente politico del Pdl: candidato a sindaco nella tornata amministrativa del 2012 e soltanto per una manciata di voti non eletto consigliere in Regione, nelle ultime consultazioni di questa Istituzione, ha ricevuto il premio “Marchigiani dell’Anno” nella Sezione dell’Imprenditoria. Prestigioso riconoscimento che gli è stato consegnato nel corso della cerimonia di assegnazione della Ventottesima edizione del premio (nato nei primi anni ’80 per l’impegno di Armando Mazzoni, allora presidente del Centro Studi Marche “Giuseppe Giunchini), tenuta martedì 12 marzo, nella Sala Protomoteca del Campidoglio.

A consegnare l’autorevole agnizione, il professor Fernando Aiuti e Franco Moschini, presidente onorario e in carica del CeSMa, la presidente emerita Rosanna Vaudetti e l’attore Simone Pieroni. Con Urbani, sono saliti sul palco di questa celebre sede, l’altro industriale Elisio Fabi, quello edile Felice Santarelli, il cantautore Jimmy Fontana, il sacerdote-imprenditore don Lamberto Pigini, la testimone della cucina marchigiana Maria Cucculelli, il fisico Mario De Vincenzi, la scultrice Donatella Fogante. Decimo premio alla Carriera è andato all’ambasciatore Giulio Vinci Gigliucci, presidente di Antiqua Marca Firmana, e il tredicesimo premio “Marchigiano ad Honorem” al presidente della Benelli Spa di Urbino, Luigi Moretti.

Padre, operaio Enel, Madre, invalida di guerra, una sorella: Letizia 11 anni più giovane 1971 – Dopo il diploma il dubbio se affrontare l’università o il lavoro, viste le condizioni economiche della famiglia sceglie il lavoro.Apprendista fabbro nell’officina Fratelli Montesi – Sant’Elena. 1972/1973 – Militare nel corpo dell’esercito- congedato con il grado di sergente. 1974 – Elettricista presso la ditta Simet - Serra San Quirico. 1975 – Entrato alla Sic – Jesi (azienda Elica). 1976 – Si sposa con Mirella. 1977 – Direttore di stabilimento della Sic –Jesi (Azienda Elica). 1978 – Muore Ermanno Casoli (fondatore della Elica S.p.A). 1980 – Francesco Casoli gli affida la gestione della produzione sia dello stabilimento di Jesi che di Fabriano – Nasce Elisa la figlia. 1982 – Responsabile produzione acquisti e ufficio tecnico della azienda Elica e Sic. 1986 – Direttore Generale Elica impegno che manterrà fino al 1995 .1990 – Vince il campionato italiano vela d’altura. 1991 – Bissa il campionato italiano e un mese dopo conquista il campionato europeo sempre di vela d’altura. 1996 – Direttore generale FIM Jesi. 1997 – Fonda l’azienda Airforce S.p.A dove, alla data attuale lavorano 85 dipendenti, con un fatturato di circa € 19.000.000. 2006 – Brevetto da Istruttore della SIM (Scuola Italiana pesca a mosca). 2007 – Nominato consigliere comunale .2008 - Entra a far parte del Comitato Territoriale e nella giunta provinciale di Confindustria – Entra nel Lions club. 2009 – Entra nella Fondazione della Cassa di Risparmio di Fabriano e crea il marchio Made in Fabriano. 2011 – Fonda Made in Fabriano Accademy e ne assume la carica di Presidente.

Parterre di eccezione, dunque, per Urbani e l’altro fabrianese scelto dalla Giuria della manifestazione: lo scrittore Mario Bartocci.

Nato a Fabriano nel 1935, laureato nel 1959 in Ingegneria Industriale all’Università di Roma, diplomato nel 1963 in Computer Management all’IMD di Losanna. Dal 1960 al 1980, a Fabriano, funzionario, e successivamente dirigente, delle Industrie Merloni, delle quali ha seguito lo sviluppo dalla situazione di piccola azienda locale a quella di grande impresa internazionale, ricoprendo in successione gli incarichi di Responsabile di Stabilimento, Capo Progettazione, Direttore Controllo di Gestione e Pianificazione. Nello stesso periodo, Direttore dell’House Organ dell’Azienda. Dal 1971 al 1972, membro del Comitato dell’Institut Battelle di Ginevra per lo studio della Responsabilità Sociale dell’Impresa. Dal 1980 al 1984, a Roma, Assistente del Presidente della Confindustria, Vittorio Merloni, per l’elaborazione e la definizione delle posizioni politiche e la gestione della comunicazione, collaborando all’organizzazione delle manifestazioni pubbliche. Dal 1984 al 1992, a Torino, Direttore Servizio Ricerche e Documentazione della Fiat, in un rapporto di collaborazione costante e diretta con il Presidente Giovanni Agnelli e l’Amministratore Delegato Cesare Romiti. Dal 1992 al 1994, a Roma, Assistente del Ministro dei Lavori Pubblici, Francesco Merloni, nei Governi Amato e Ciampi e Addetto Stampa del Ministero. Dal 2001 al 2005, Consigliere di Amministrazione della SVIM Spa, Società pubblica regionale per lo Sviluppo Economico delle Marche con sede ad Ancona. Dal 1994 al 2012, a Roma e Fabriano, Coordinatore della Fondazione “Aristide Merloni”, Istituto di Studi Economici e Sociali; dal 2012, membro del Consiglio Direttivo del medesimo Istituto. E’ membro del Club Alumni dell’IMD di Losanna. E’ Cavaliere al Merito della Repubblica. Autore di articoli su temi economici e sociali, nonché di libri su Fabriano e il suo territorio.








Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2013 alle 10:29 sul giornale del 14 marzo 2013 - 2683 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Kxj