‘Le Pillole d’Ercole’: il 16 e il 17 marzo in scena al Teatro Gentile per la regia Federica Petruio

2' di lettura 14/03/2013 - Scritta da Charles Maurice Hennequin (1863-1926) nel 1904, con la collaborazione di Paul Bilhaud (1854-1933), ‘Le pillole d’Ercole’ è ancora oggi la sua commedia più rappresentata. Obiettivo dell’autore era piacere e divertire con una comicità semplice e piana che si basava più sulle situazioni che sulle battute. Una fantasia leggera e molto attuale, che continua nel solco del teatro comico, che ha caratterizzato l’Associazione Papaveri e Papere, che proporrà la commedia sabato e domenica prossimi a Fabriano.

Collaboratore di eccezione è Massimiliano Giovanetti che ha curato l’adattamento e la supervisione artistica dello spettacolo. Attore, regista, sceneggiatore, autore, Giovanetti è stato per anni al fianco di Gigi Proietti come aiuto regista e ha dato il suo contributo ai più importanti allestimenti teatrali di Gianluca Guidi. Collabora come autore con Enrico Brignano e partecipa al programma radiofonico ‘Gian Varietà’ in onda su Radio 1 Rai.

La scelta di un professionista del calibro di Giovanetti, vuole rappresentare quel salto di qualità che l’associazione intende fare per la crescita degli attori locali e per portare lo spettacolo su ribalte nazionali. Altro elemento di novità riguarda il cast di attori che viene allargato a 12 con l’inserimento anche qui di elementi provenienti dai corsi teatrali organizzati dall’Associazione fabrianese.

Come tradizione di Papaveri e Papere, anche questo spettacolo verrà portato in scena in altre piazze sia regionali che nazionali, nell’ambito di rassegne e festival di teatro amatoriale. Si prevedono un minimo di 10 repliche.

Trama:

Lui, un medico, marito fedelissimo. L’altro, un collega burlone. Loro, le famose pasticche afrodisiache. Sono gli ingredienti di base per uno scherzo irresistibile. Così un morigerato professionista diventa un irrefrenabile amante, un mandrillo scatenato che ci prova con tutte le donne che gli capitano a tiro.

Puntuale arriva l’imprevisto: il marito ‘cornuto’ deciso a rendere pan per focaccia. Occorre evitare il patatrac ed ecco lo stratagemma: inventarsi una moglie di comodo per far consumare la vendetta e salvare il matrimonio. Ma qualcosa va storto, nuovi personaggi entrano in scena e, con la complicità delle porte di un albergo, gli equivoci continuano ad ingigantirsi a dismisura in una apparente spirale senza fine.

Personaggi ed Interpreti:

• Dottor Fronzi – Fabio Bernacconi;

• Dottor Lepre – Mauro Mori;

• Brackson – Giuliano Pastorino;

• Colonnello Cuzzocrea – Lucio Cavalieri;

• Massimo Martini – Eugenio Brocani;

• Francesco – Nicola Dominici;

• Augusto – Mauro Ricci;

• Angelica – Katia Stazio;

• Signora Gallina – Maria Cristina Gregori;

• Ofelia – Flaviana Caporali;

• Mimì – Claudia Mengarelli;

• Colomba – Federica Petruio.

In basso, nella foto, la locandina dello spettacolo.


da Associazione culturale teatrale Papaveri e Papere







Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2013 alle 20:33 sul giornale del 16 marzo 2013 - 1454 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Da Associazione culturale teatrale Papaveri e Papere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KCM





logoEV