Indesit, Trovò (Fim-Cisl): 'Confermiamo tutte le nostre preoccupazioni'

indesit 1' di lettura 26/07/2013 - Il Segretario nazionale Fim-Cisl, Anna Trovò: 'L'azienda investa per ridare centralità produttiva all'Italia. Dal Governo: politiche di settore'.

Dopo l'incontro di venerdì confermiamo tutte le nostre preoccupazioni - dichiara Anna Trovò - per questa ragione la mobilitazione continua fino a quando il piano non sarà modificato. Nel prossimo incontro previsto il 17 settembre in sede ministerale ci aspettiamo che quanto discusso possa trovare applicazione nella modifica radicale del piano. Rimaniamo del parere - continua la Trovò - che le verifiche aziendali debbano avere come unico scopo quello di cambiare il piano nell'ottica di ridare prospettiva industriale a tutti gli stabilimenti e lavoratori italiani del gruppo.

E' necessario in questo senso che l'azienda investa in termini di innovazione e ricerca e produca negli stabilimenti italiani, quelli che hanno fatto di Indesit sinonimo di qualità e di saper fare Made in Italy nel mondo. Dal Governo invece ci aspettiamo un contributo in termini di politiche industriali di settore che oggi mancano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2013 alle 17:45 sul giornale del 27 luglio 2013 - 751 letture

In questo articolo si parla di attualità, indesit, fim cisl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PXb





logoEV