M5S: prima tappa del ‘Parlamento in MoVimento’ fissata per sabato 27 luglio a Fabriano

movimento 5 stelle generico 2' di lettura 26/07/2013 - ‘Prendi i soldi e scappa. Dal caso Indesit al caso Italia’. La multinazionale degli elettrodomestici di Fabriano delocalizza in Polonia e Turchia, punta a chiudere tre stabilimenti nel nostro paese e mette sul tavolo un piano da oltre 1.400 esuberi. Nonostante i bilanci floridi e i forti guadagni del titolo in Borsa nell’ultimo anno, Indesit Company decide di andar via e di depauperare il territorio italiano così duramente colpito dalla crisi industriale che dal 2008 ha eroso circa un quinto della base produttiva del Paese.

Si moltiplicano, dunque, i casi di aziende italiane che dopo aver ottenuto finanziamenti pubblici, incentivi e sgravi, decidono di fuggire all’estero, portandosi via brevetti, progetti e know-how che appartengono ai territori.

I parlamentari del MoVimento 5 Stelle inaugurano a Fabriano il ‘Parlamento in MoVimento’. Escono dal palazzo per dire no alla fuga della Indesit e a tutte le delocalizzazioni finalizzate solo a massimizzare i profitti. Con loro sabato prossimo 27 luglio saranno in piazza operai di varie aziende, esperti di politiche industriali e imprenditori che hanno deciso di scommettere, nonostante tutto, sull’Italia. Si partirà alle 18 con il corteo dalla sede Indesit di viale Aristide Merloni 47 e si proseguirà con il palco e gli interventi in piazza del Comune.

Cos’è il Parlamento in movimento?

I parlamentari del MoVimento 5 Stelle escono dal palazzo e tornano in mezzo ai cittadini per presentare le loro proposte e portarle in alcuni luoghi-simbolo dei problemi italiani. E’ così che nasce Parlamento in MoVimento: una sorta di testimonianza itinerante, un faro che si accende di volta in volta su una città, una piazza o magari un singolo palazzo, siti che testimoniano uno scandalo, un’ingiustizia, una ruberia o una delle tante nefandezze dell’Italia contemporanea.

Parlamento in MoVimento è il ritorno dei cittadini eletti tra i cittadini elettori. E’ il desiderio di squadernare le agende autoreferenziali della politica di palazzo, l’impeto di rompere le liturgie del potere costituito, la voglia di svegliare le menti pigre del giornalismo di sistema.

L’appuntamento di Fabriano e la vicenda Indesit rappresentano solo la prima di diverse tappe. Il percorso toccherà, in autunno, l’Inps per i problemi legati alla previdenza, Equitalia per le inefficienze della riscossione, un carcere romano per denunciare l’insipienza delle politiche detentive. E poi altri appuntamenti arriveranno.

Parlamento in MoVimento è il palazzo che si schioda dalla sua immobilità. Il palazzo finalmente abitato dai cittadini che si sposta verso i cittadini.


da MoVimento 5 Stelle
Gruppo Parlamentare - Camera dei Deputati





Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2013 alle 14:42 sul giornale del 27 luglio 2013 - 947 letture

In questo articolo si parla di Movimento 5 Stelle, Da MoVimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PWx





logoEV