'Facciamo il Tifo per Te': è boom di adesioni

welfare 3' di lettura 27/11/2013 - Grande successo per il progetto dell’Ambito Sociale Territoriale X di Fabriano, nell’ambito del bando Home Care Premium 2012 indetto dall’Inps Gestione Dipendenti Pubblici, dedicato al welfare. L’iniziativa, a valenza sociale, coniuga assistenza socio-sanitaria e ripresa economica.

Un risultato che parla già di importanti traguardi futuri nonostante lo scenario generale di profonda crisi economica. Ė l’obiettivo raggiunto dall’Ambito Sociale Territoriale X di Fabriano, una delle zone della regione Marche tra le più colpite dalle intemperie del mercato, che attraverso “Facciamo il tifo per te”, il progetto di assistenza socio-sanitaria, finanziato dall’Inps Gestione Dipendenti Pubblici e caratterizzato da servizi nonché cospicui contributi, riservato ai dipendenti pubblici attivi o in pensione ed ai loro parenti di primo grado residenti nel territorio, ha segnato il boom di adesioni. Non solo è stato raggiunto, e poi superato, il numero programmato di utenti beneficiari, 80, ma è stato anche possibile intercettare fondi per un importo mensile di €.25.260,00, spalmati nell’arco di un anno, destinati alla prestazioni prevalenti, nonché un ammontare di €140.320,00, finalizzato alle prestazioni integrative quali Sad, ausili di domotica, trasporti, fisioterapia e formazione per gli assistenti familiari.

Se le adesioni a “Facciamo il tifo per te” sono state davvero numerose, ogni Comune ha contribuito in maniera significativa. A Fabriano spetta il podio: 41 le richieste pervenute. Subito seguito, al secondo gradino, da Sassoferrato con 25 domande e, infine, Cerreto d’Esi con 8. Da ultimo, mentre Serra San Quirico ha totalizzato 5 richieste, Genga 1. “In una fase di spending review, ma anche di grave disagio sociale ed economico - sottolinea il Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito X, Giancarlo Sagramola - tale progetto rappresenta una grande opportunità per tutti noi, sostenendoci nella volontà di rispondere ad un’importante area di bisogno della comunità."

Una mano tesa verso chi ne ha più bisogno, come spiega il primo cittadino di uno dei centri abitati con il maggior numero di richiedenti, Ugo Pesciarelli, sindaco del Comune di Sassoferrato: "l’iniziativa permette di rispondere alle esigenze di quanti sono colpiti da situazioni di grave fragilità. Solo mettendo in campo, infatti, risorse condivise, siano esse umane o finanziarie, è possibile fornire servizi sociali efficaci e mirati." Semplice la procedura di selezione: le domande inoltrate da maggio ad ottobre sono state valutate dagli uffici centrali dell’Inps.

Un ruolo centrale è stato, poi, rivestito anche dalle assistenti sociali del territorio che hanno effettuato le visite domiciliari, nel periodo compreso tra giugno e la terza decade di novembre, al fine di valutare l’effettiva rispondenza dei soggetti richiedenti ai requisiti stabiliti dal progetto. Un obiettivo su tutto: avviare un progetto davvero innovativo. “Ė prevista – illustra Lamberto Pellegrini, coordinatore dell'Ambito Sociale Territoriale X – una stretta collaborazione tra il nucleo familiare, l'amministrazione pubblica e le risorse sociali del terzo settore. Un aspetto che si aggiunge alla possibilità di far riferimento, per la prima volta nel nostro settore, a strumenti efficaci come la tabella valutativa standard, introdotta dall’Inps, particolarmente utile nella fase di analisi del grado di non autosufficienza”.

Una grande opportunità di crescita, dunque, per una zona che sta lottando da anni contro una delle crisi occupazionali peggiori di tutto il territorio marchigiano, consentendo anche di creare occupazione per 46 assistenti familiari. Risorse umane e finanziarie, dunque, in continua sinergia, nell'ottica di un progetto che, finora, sembra aver già compiuto passi da gigante. In attesa della sfida più importante: l’erogazione vera e propria dei servizi socio- assistenziali, ormai di imminente attivazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2013 alle 19:29 sul giornale del 03 dicembre 2013 - 636 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Ambito Territoriale Sociale n. 10, welfare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vbd





logoEV