Presentata in Comune la campagna in difesa degli animali ‘Stop ai botti di capodanno’

Presentazione campagna Stop ai botti di capodanno 2' di lettura 17/12/2013 - Il Comune di Fabriano – Assessorato alla Partecipazione ed animali da affezione, in collaborazione con il servizio veterinario – Area Vasta n.2, la Lav – Lega anti vivisezione delle Marche e l’Associazione animalisti italiani sede di Fabriano, aderisce alla campagna di sensibilizzazione in difesa degli animali ‘Stop ai botti di capodanno’.

Il 31 dicembre, in Piazza del Comune, sarà dunque garantito il brindisi di mezzanotte con spumante e panettone, ma non lo spettacolo pirotecnico. L’iniziativa è stata presentata martedì 17 dicembre presso la Sala Giunta del Comune di Fabriano.

“I nostri amici animali durante le festività spesso vengono abbandonati o regalati come pacchi dono – ha dichiarato Mario Paglialunga, Assessore alla Partecipazione ed animali da affezione – in più, ogni anno, sono costretti a subire la tortura dei fuochi artificiali. Per questo il Comune ha voluto aderire a questa campagna di sensibilizzazione in difesa degli animali abolendo, per quest’anno, il tradizionale spettacolo pirotecnico in Piazza. L’ordinanza rimarrà la stessa, ovvero il divieto dei botti durante tutto l’anno escluso il 31 dicembre e l’1 gennaio. Invitiamo però tutta la cittadinanza a prestare maggiore attenzione rispetto a una problematica spesso ignorata, quella delle terribili conseguenze dei fuochi artificiali sugli animali”.

Il terrore causato dalle esplosioni può essere così forte da rivelarsi fatale per gli animali. I “botti” di Capodanno per i nostri piccoli amici costituiscono soltanto una pesante fonte di stress e un serio fattore di rischio per la loro vita. In più, ogni anno, la notte di San Silvestro centinaia di cani e gatti scappano dalle loro case per paura dei botti.

“In un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando dobbiamo comunque ricordare a tutti i cittadini l’importanza della difesa degli animali, specialmente in ricorrenze speciali come quelle della notte di Capodanno – ha aggiunto Maria Aquila, Responsabile Lega Anti Vivisezione delle Marche.

“Siamo molto soddisfatti della sensibilità manifestata dall’Assessore Paglialunga – ha concluso Livia Marcolini dell’Associazione Animalisti Italiani, sede di Fabriano – e siamo convinti che questa sia la giusta strada per raggiungere un’ottima convivenza civile”.

A breve sarà attivato un numero verde contro i maltrattamenti degli animali.






Questo è un articolo pubblicato il 17-12-2013 alle 14:17 sul giornale del 18 dicembre 2013 - 1592 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/V09





logoEV