Ultima partita del 2013 della Janus Basket contro il Perugia: tempo di bilanci e di auguri

Janus basket - Perugia 5' di lettura 27/12/2013 - Niente da fare per la Janus Fabriano in quel di Perugia, nello scontro diretto valevole per il primato al termine del girone di andata tenutosi il 22 dicembre scorso. I due punti portano così Perugia a più 4 sulle sue immediate inseguitrici, Fabriano e Tolentino , oltre ad allungare la striscia vincente degli umbri a 12 vittorie consecutive.

L'incontro disputato al Palafoccià, davanti ad una buona cornice di pubblico con folta rappresentanza fabrianese, ha messo di fronte due squadre che, una volta in più, hanno dimostrato di valere l'alta classifica nel girone attualmente occupata. Buono l'avvio, nelle prime fasi dell'incontro, da parte della Janus che dopo due minuti si porta avanti sul 6-3, grazie alle incursioni di Bugionovo e ad una conclusione di Romagnoli. Subito Perugia risponde presente, sfruttando la vivacità di Cornicchia, ben innescato da Mariani.

Una prima frazione che si gioca sul piano del più assoluto equilibrio, con Silvi protagonista con due triple, supportato dal solito vivace Pellacchia e da Venturi. Primi 10' che si concludono con il parziale di 22-18 per i padroni di casa che man mano, vedono entrare in partita i loro terminali di riferimento, Mariani e Marsili. Seconda frazione che prosegue sul piano dell'equilibrio tra le due contendenti, con i fabrianesi che man mano si appoggiano maggiormente su Venturi, ma trovando cose positive anche dal solito indomito capitan Carnevali, oltre che da Nizi e Pellacchia. Cosicchè a 4' dall'intervallo, il punteggio vede le squadre in perfetta parità (34-34), in una partita davvero intensa e appassionante.

Perugia trova, come al solito, ottime cose dal duo Mariani-Marsili e una tripla nel finale della seconda frazione del play ex Verona e Omegna,porta le due squadre all'intervallo lungo sul più 4 per gli umbri (42-38). Ripresa dell'incontro con un terzo quarto ancora giocato sul piano dell'intensità, in cui diversi sono i possessi sprecati da entrambe le parti, anche per via della buona applicazione di entrambe le difese. Fabriano risponde sempre presente ai tentativi di allungo perugini sospinti da un Marsili a tratti incontenibile, con Carnevali, Romagnoli, Pellacchia e Venturi e terza sirena a sancire ancora un minimo vantaggio per la capolista (56-53). Nell'ultimo quarto Perugia, sfruttando anche un'inevitabile calo fisico della Janus, prende sempre di più il comando delle operazioni, dilatando il proprio vantaggio fino a raggiungere la doppia cifra, ancora grazie alla precisione di Marsili,sempre ben innescato da Mariani. Ad onor del vero, ad agevolare il compito dei biancorossi di coach Peducci sono anche due tecnici affibbiati in rapida successione a Venturi e alla panchina fabrianese, a seguito di proteste contro alcune ,discutibili, decisioni arbitrali. Oramai Perugia ha l'incontro in mano a 3' dal termine ( 76-64), ma la Janus non molla niente e riesce in meno di un minuto a dimezzare lo svantaggio. Il tentativo di rimonta, tuttavia, non riesce in pieno con Perugia che riesce a trovare i canestri della staffa con Cornicchia e Marsili e a concludere l'incontro sull'82-71 finale.

Dunque fallisce il tentativo di aggancio alla vetta della classifica da parte della Janus, autore comunque di una prestazione positiva sul campo della capolista, al termine di un match giocato con grande intensità e applicazione. Qualche palla persa di troppo e qualche possesso sprecato in momenti importanti non hanno permesso alla compagine fabrianese di potersela giocare fino in fondo contro Perugia,compagine che sicuramente merita il primato provvisorio del girone, in cui il duo Mariani-Marsili costituisce, senza dubbio, un lusso per la categoria.

Tuttavia la prestazione fornita dai ragazzi dei coach Lupacchini e Cutugno deve essere valutata, nel suo complesso, positivamente e costituire un punto di partenza, in vista del girone di ritorno che inizierà dalla trasferta di Ponte San Giovanni, contro la Pontevecchio, prevista per il 4 gennaio 2014. Si conclude, dunque, per la Janus un 2013 indimenticabile: anno che sarà ricordato sia per la promozione alla C regionale, al termine di un campionato di serie D concluso da imbattuta e una striscia di 38 vittorie consecutive che consentono al sodalizio fabrianese di occupare le posizioni di vertice anche nella categoria superiore.

Per rispetto del dovere di cronaca e del meritato primato in classifica di Perugia, riteniamo opportuno tralasciare ogni commento sull'operato arbitrale. Di sicuro, una partita come quella raccontata avrebbe meritato un ben diverso atteggiamento da parte dei due in grigio.

Con l'occasione , dirigenti, staff tecnico , giocatori della Janus Basket Fabriano augurano a tutti Buon Natale e Buon Anno.

Perugia Basket- Janus Fabriano 82-71 (22-18; 23-23; 14-15; 23-15). Arbitri: Antonelli di Spoleto e Doronin di Perugia

Perugia Basket: Monacelli D. 2, Ciofetta 3, Marsili 27, Cornicchia 10, Gagliardoni 5, Palmerini, Savoia, Righetti 6, Alunni Breccolenti 8, Mariani 19, Cipriani, Provvidenza 2,. All. Peducci, Ass. Monacelli.

Janus Fabriano: Carnevali 11, Tonini, Bugionovo 7, Silvi 10, Piermartiri, Nizi 4, Romagnoli 8, Pasquini, Venturi 21, Loretelli, Pellacchia 10. All. Lupacchini, Ass. Cutugno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2013 alle 17:24 sul giornale del 28 dicembre 2013 - 1033 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, fabriano, janus basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Wwc





logoEV