Nuove interpellanze NCD: voucher lavorativi 2013, stipendi cooperative e viabilità principale

logo NCD 07/02/2014 - Riceviamo e pubblichiamo tre interpellanze che il gruppo Nuovo Centro Destra di Fabriano ha presentato in Consiglio comunale nei giorni scorsi.

Interpellanza relativa ai voucher lavorativi 2013

I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI COMUNALI URBANO URBANI, GIOVANNA LELI, DANILO SILVI

La presente interpellanza chiede di conoscere:

• L’importo totale della spesa relativa ai VOUCHER lavorativi erogati nel 2013.

• Quanti lavoratori hanno usufruito dei VOUCHER lavorativi.

• Quanti lavoratori hanno usufruito più volte dei VOUCHER lavorativi.

• Come sono stati utilizzati ( manutenzione, pulizia frazioni, pulizia strade, verde pubblico ecc.?? ).

• Quali modalità sono state seguite nell’assegnazione del lavoro.

• Elenco dei cittadini che ne hanno beneficiato.

• Quante risorse residue sono ancora nel capitolo di spesa relativo al Fondo di Solidarietà, quanto del fondo destinato allo sviluppo economico.

Interpellanza relativa agli stipendi delle cooperative in essere

NOI SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI COMUNALI URBANO URBANI, GIOVANNA LELI, DANILO SILVI

A seguito di segnalazioni, sembra che i dipendenti di alcune cooperative che prestano servizio in questo Ente, non abbiano percepito lo stipendio di Ottobre, Novembre, Dicembre e la tredicesima mensilità.

Premesso ciò chiediamo

1. Se è vero che i dipendenti di alcune cooperative che prestano servizio presso il Comune di Fabriano, non hanno percepito la tredicesima e gli stipendi da mesi;

2. Se è vero che il Comune è in ritardo con i pagamenti delle prestazioni fornite da alcune cooperative al Comune stesso;

3. Se il Comune, nell’assegnare l’appalto alle cooperative, faccia una valutazione dello stato economico e finanziario che mostri l’esatta situazione patrimoniale e finanziaria della cooperativa che si aggiudica l’appalto stesso.

Interpellanza sulla preoccupante situazione di stallo nella realizzazione di vitali infrastrutture viarie per il nostro territorio e il suo malconcio tessuto produttivo, quali la “Quadrilatero” tratto SS76 e per il completamento della Pedemontana per i tratti Fabriano-Muccia e Fabriano-Sassoferrato.

I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI COMUNALI DEL N.C.D. U RBANO URBANI, GIOVANNA LELI, DANILO SILVI

Premesso:

- che nel programma elettorale dell’attuale Sindaco, intitolato “Una comunità forte, efficiente e solidale”, al capitolo “Infrastrutture a sostegno della mobilità e dello sviluppo” si legge: lo sviluppo delle infrastrutture e dei sistemi di comunicazione e trasporto deve saper individuare un modello efficiente e sostenibile di mobilità sia nell’ambito della città e del comprensorio sia nello sviluppo delle infrastrutture…(omissis). Per fare questo proponiamo le seguenti azioni: I° capoverso : Impegno deciso per sostenere e favorire il completamento del programma delle infrastrutture strategiche nel nostro territorio, basato su sistemi viari (raddoppio 76 e Pedemontana sia verso Matelica che verso Sassoferrato).

- che attualmente i tratti di viabilità che più interessano il territorio di Fabriano, Sassoferrato e Cerreto D’Esi sono fermi da diversi mesi con un enorme danno sia per una auspicata ripresa delle attività produttive, sia per una programmazione turistica della quale tanto si parla senza atti concreti;

- che, al contrario, nel tratto della Quadrilatero che interessa la Provincia di Macerata i lavori sono progrediti senza fermi di cantiere e le infrastrutture sono pressoché ultimate;

- che la Provincia e la Camera di Commercio di Macerata hanno con lungimiranza e determinazione partecipato alla realizzazione delle infrastrutture viarie che interessano quel territorio;

tutto ciò premesso chiedono

 Se l’amministrazione comunale intenda intervenire con la Regione Marche per sollecitare la massima attenzione sulla “questione Quadrilatero” auspicando interventi decisi per un immediata e definitiva ripresa dei lavori per il completamento della SS76 e il collegamento Fabriano - Muccia;

 Se l’amministrazione comunale intenda intervenire, forte anche della tanto sbandierata “filiera politica”, al fine di porre rimedio allo scempio del tratto di Pedemontana Fabriano - Sassoferrato fermo da 30 anni con tutte le gravi conseguenze ed i disagi per tutta la vasta area a nord di Fabriano;

 Se l’amministrazione comunale intenda intervenire per sollecitare la Provincia e la Camera di Commercio di Ancona, sul modello di quanto fatto con successo a Macerata, di sottoscrivere nel più breve tempo possibile gli Accordi di Programma per dare maggiore impulso e partecipazione, anche con ricadute occupazionali per le nostre imprese, alla ripresa dei lavori della Quadrilatero e della Pedemontana.





Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2014 alle 01:55 sul giornale del 08 febbraio 2014 - 971 letture

In questo articolo si parla di politica, Nuovo Centro Destra Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/X8y





logoEV