Cooperative, Arcioni (M5S): 'Sindaco, dov'è la dignità?'

Joselito Arcioni 14/02/2014 - Si caro Sindaco, lei lo sa bene perché noi del Movimento 5 Stelle abbiamo già da tempo attenzionato il problema anche con un'interpellanza che speriamo di discutere nel prossimo Consiglio Comunale, ci sono lavoratori, all'interno dell'ente che da mesi non ricevono lo stipendio e che stanno perdendo dignità perché senza reddito per loro e le loro famiglie.

Quanti soprusi dovranno ancora subire, i lavoratori delle cooperative? Diritti negati e dignità calpestata a dipendenti e ai soci, che soci non sono. Dipendenti costretti ad accettare condizioni di lavoro, paghe indegne e regolamenti interni che vanno in deroga ai contratti nazionali di lavoro.

Lei lo sa, alle Cooperative tutto é concesso si, perché le cooperative hanno sgravi fiscali e aliquote contributive più favorevoli, possono dare ai loro dipendenti o soci lavoratori paghe più basse di quelle dei dipendenti delle aziende dello stesso settore.

Per questo, riescono poi a vincere appalti nei confronti di altre aziende che tutte queste agevolazioni non hanno.

Parliamo spesso di cooperative che nulla hanno a che fare con il principio di mutualità ma che ricercano esclusivamente il profitto: non è forse concorrenza sleale questa?

Si perché i margini che hanno le cooperative sugli appalti sono inimmaginabili per qualsiasi imprenditore, spesso oltre il 100%. E quando spesso diciamo ai cittadini che non ci sono i soldi per nulla e tanto meno per assumere, per loro, le Cooperative, i soldi ci sono sempre e, strano a dirsi, spesso i loro lavoratori costerebbero, in alcuni casi, molto meno se assunti dall'ente che, fra l'altro, questa cosa non la conosce, non la controlla, o fa finta di non conoscerla.

Il sistema delle cooperative é la linfa che nutre il corpo mastodontico del PD; una connivenza perfetta tra politica, affarismo e socialità con le amministrazioni locali che favoriscono e finanziano questa attività. Basta fare, come abbiamo fatto noi, una semplice stampa in ordine decrescente dei fornitori del nostro Comune per rendersi conto di che cosa parliamo.

Ma torniamo a noi, caro Sindaco, perché ora c'é da risolvere un problema e subito, bisogna pagare questi lavoratori, ma non perché lo diciamo noi ma l'art.84 del CCNL Cooperative Sociali e la legge all'art.5 del DPR 207/20110, poiché l'Ente, in qualità di committente pubblico, risulta responsabile in solido nel momento in cui le somme non corrisposte dalla Cooperativa vengono rivendicate dai lavoratori.

Questo potere sostitutivo é già da tempo che doveva essere esercitato, cosa aspettate, forza!!! o dobbiamo pensare che state più dalla parte delle Cooperative inadempienti che dei lavoratori?

Il Movimento 5 Stelle sta studiando alcune proposte in merito a queste problematiche e chiederà al Governo di impegnarsi per i diritti dei lavoratori delle cooperative e per tutte le distorsioni del mercato che si sono create in questi anni per la totale assenza di controllo!!!

A tutti questi lavoratori a cui vengono calpestati quotidianamente i diritti e la propria dignità vogliamo dire che il Movimento è con Voi, non vi lasceremo soli.


da Joselito Arcioni
Consigliere comunale Movimento 5 Stelle Fabriano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2014 alle 17:41 sul giornale del 15 febbraio 2014 - 910 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, cooperative, Movimento 5 Stelle Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YwW