Rassegna Nazionale Teatro Scuola: il 9 maggio è la giornata europea

Ipsia Arcevia 2' di lettura 08/05/2014 - Venerdì 9 maggio si celebra il giorno europeo - o Festa dell’Europa – proclamato dall’UE per ricordare che nel 1950 vi fu la presentazione del piano economico di cooperazione (dichiarazione Schuman), che segna l'inizio del processo d'integrazione europea con l'obiettivo di una futura unione federale.

La data coincide anche con il giorno che segna la fine della Seconda guerra mondiale: il 9 maggio è infatti il giorno successivo alla firma della capitolazione nazista, e quindi inaugura l’inizio di un periodo di pace. Per questo viene celebrata anche nella 32esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola, con una serie di eventi spettacoli ed incontri dedicati ai giovani.

Con una speciale “Giornata Europea”, venerdì 9 maggio a partire dalle ore 10,30, l’Associazione Teatro Giovani che cura la manifestazione intende sottolineare che il binomio Europa / Pace passa attraverso la cooperazione non solo economica ma sociale e culturale. Si parlerà dunque dell’importanza dell’unione di popoli, con ospiti eccellenti e testimoni che lavorano sulle radici storiche dell’Europa libera come RENATO BRIGANTI, costituzionalista, docente di Diritto Pubblico Università “Federico II” di Napoli e rappresentante di MANI TESE ong, e l’European Resistance Assembly da Correggio (RE). Inoltre, la giornata propone l’incontro, sul terreno del teatro educazione, di studenti serbi e italiani, il Belgrade English Language Theatre di Belgrado e l’IPSIA “P.Padovano” di Arcevia (AN).

Due le rappresentazioni proposte: in mattinata la performance finale dell’officina teatrale “INNO ALLA GIOIA”, e alle ore 21, “TWISTING MY MELON” di Paul Murray con il Belgrade English Language Theatre di Belgrado.

Lo spettacolo “Twisting My Melon” ci porta all’interno della mente di uno studente, Ed Case, nel tentativo di risolvere molti misteri che hanno lasciato molti scienziati a grattarsi la testa. C’è infatti un dibattito sempre più ampio tra i campi della neuroscienza, della psicologia e della pedagogia riguardo la relazione tra l’attività della mente e l’apprendimento, ed anche i ragazzi serbi si chiedono dunque “Quali effetti ha l’apprendimento sulle nostre menti? Cosa accade nelle nostre menti quando impariamo? Cosa accade nelle nostre menti quando siamo a scuola?”

La Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola è una manifestazione realizzata dall'Associazione Teatro Giovani con il sostegno dei soci: Comune di Serra San Quirico, Comunità Montana dell’Esino e di Frasassi, A.M.A.T. – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Provincia di Ancona, e con il patrocinio della Regione Marche (Presidenza dell’Assemblea Legislativa, Presidenza della Giunta, Assessorato alla Cultura) e del Comune di Serra San Quirico (Assessorato alla Cultura, Assessorato alla Pubblica Istruzione). Gli Sponsor che contribuiscono alla realizzazione della Rassegna sono Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, Acqua Frasassi e Goccia Blu, Banca di Credito Cooperativo di Ostra Vetere, Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2014 alle 16:41 sul giornale del 09 maggio 2014 - 793 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, serra san quirico, Associazione Teatro Giovani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3Nd





logoEV