Fabriano capitale dell’acquarelllo: dal 12 al 15 giugno la 5° edizione della convention internazionale

3' di lettura 12/06/2014 - Sta per iniziare l’edizione 2014 di “FabrianoInAcquarello”, la convention internazionale dedicata alla tecnica pittorica che maggiormente si lega con la carta, giunta alla quinta edizione nell’anno in cui vengono celebrati i 750 anni della produzione cartaria a Fabriano.

Nel corso degli anni l’appuntamento è diventato sempre più un punto di riferimento per quanti, in Italia e non solo, amano l’acquarello, tanto che il numero di coloro che vi partecipano è in continua crescita.

Dopo il successo dello scorso anno, questa edizione della convention, in concomitanza con il premio biennale “Marche d’acqua” Fabriano Watercolour 2014, prevede oltre 400 opere, esposte in 16 mostre, aperte dal 13 giugno al 6 luglio, allestite in diversi luoghi storici della città: presso l’Oratorio del Gonfalone sono esposte le opere delle comunità artistiche di Belgio, Francia e Brasile, la galleria superiore del chiostro della cattedrale di San Venanzo ospita invece gli acquarelli della Scuola Gorlini, della comunità artistica Artificio e del gruppo proveniente da Egitto e paesi arabi.

Si prosegue poi con la Nuova Galleria delle Arti, che ospita i lavori dell’ARA (Associazione Romana Acquarellisti), mentre nella vicina sede del Museo Mannucci-Ruggeri ha luogo la personale dedicata ad Anna Pavesi, artista milanese scomparsa nel 1995 a lungo rappresentante dell’Associazione Italiana Acquarellisti. Inoltre da quest’anno anche il complesso storico delle Cartiere Miliani è una delle sedi delle mostre: in questa prestigiosa sede sono esposte le opere delle comunità artistiche di Canada, Turchia e Scandinavia. Il gruppo InArte espone presso la Sala Ubaldi, mentre nel cuore del centro storico, presso la galleria dell’arco del Palazzo del Podestà, sono esposte le opere della comunità artistica spagnola.

Presso il Museo della Carta e della Filigrana sono allestite invece le mostre del prestigioso premio “Marche d’acqua” Fabriano Watercolour 2014: la personale di Angus McEwan, vincitore dell’edizione 2012 del premio, la mostra delle opere in gara e l’esposizione delle opere realizzate dai membri della giuria.

La convention ha inizio giovedì 12 giugno e durerà fino a domenica 15 con un ricco programma: conferenze, workshops, momenti di pittura collettiva e di dimostrazioni artistiche. Il tutto con l’intento di contribuire allo scambio culturale tra i tanti artisti provenienti da tutto il mondo che stanno arrivando in città per questa occasione ed avranno modo di relazionarsi e condividere questa passione, ma anche di entrare in contatto con il territorio e con le sue eccellenze locali, in primis la carta.

La manifestazione è patrocinata dalla Città di Fabriano, dalla Provincia di Ancona, dalla Regione Marche, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, da Istocarta (Fondazione Gianfranco Fedrigoni) e dalla Pia Università dei Cartai e realizzata grazie alla collaborazione con Fabriano Fedrigoni s.p.a., con il Museo della Carta e delle Filigrana, con il Lions ed il Rotary Club Fabriano, con l’Ufficio Cultura Diocesano e con InQuota. Da quest’anno, inoltre, la manifestazione “FabrianoInAcquarello” rappresenta il referente italiano per l’IWS, la prestigiosa International Watercolor Society che ha recentemente organizzato una convention mondiale dedicata all’acquarello in Turchia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2014 alle 18:16 sul giornale del 13 giugno 2014 - 598 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, fabriano, fabriano acquarello, InArte associazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5G8