Grande successo per l’archivio Storico delle Cartiere Miliani Fabriano

4' di lettura 26/11/2014 - La storia di una dinastia nell’Universo Carta iniziativa dalla Fondazione Gianfranco Fedrigoni, Istituto Europeo di Storia della Carta e delle Scienze Cartarie ISTOCARTA di Fabriano che ha visto l’apertura straordinaria al pubblico dell’Archivio Storico delle Cartiere Miliani Fabriano. Tantissime le presenze. Solo nell’ultimo week-end in poco più di otto ore di apertura oltre 200 persone hanno voluto ammirare questo tesoro dell’Universo Carta, cuore della storia della carta Nazionale ed Internazionale dal XVIII secolo e primo Archivio d’Impresa in Italia riconosciuto 'di notevole interesse storico' il 20 luglio 1964.

Un patrimonio storico cartario unico nel suo genere al mondo che è stato esposto attraverso alcuni esemplari durante questa apertura straordinaria dell’Archivio delle Cartiere Miliani. Copialettere manoscritti dal 1782, data di fondazione delle Cartiere Miliani Fabriano, che raccontano la storia della “dinastia” Miliani (Pietro, Giuseppe e Giambattista Miliani) dei loro contatti con clienti di fama nazionale ed internazionale; la corrispondenza antica dal 1815 dove spuntano lettere del tipografo Giambattista Bodoni (1797), l’incisore Francesco Rosaspina (1820), Monaldo Leopardi (1815) ed altri. Un fondo fototeca dal 1871 con oltre 1.500 fotografie storiche testimonianza del patrimonio archeologico industriale, architettonico, paesaggistico e degli aspetti identitari della società e della cultura cartaria fabrianese. “Registri di fabbricazione” che ricostruiscono la storia delle carte prodotte dalle Cartiere Miliani negli ultimi 150 anni con riferimento ai nomi, i formati, le grammature, il tipo di filigrana ed il nome del committente che ne faceva richiesta.

Cataloghi e campionari dalla fine del XIX sec., dalla grafica attuale dove la carta prende forma e viene presentata nella sua bellezza e varietà di colori. Una raccolta di 1.500 filigrane di diversa natura, filigrane artistiche, filigrane per fini pubblicitari che riproducono marchi storici del Made in Italy, banconote  storiche prodotte per il Brasile, la Francia e molti altri paesi del mondo. Al patrimonio documentario si aggiungono 2.300 “forme per carta a mano”, 1.200 “tele”, oltre 3.000 “punzoni” commissionate da Banche Nazionali ed Internazionali ed aziende storiche del Made in Italy come la FIAT, Liquore Strega, Fernet Branca, Stabilimento Ricordi, Olivetti, Brioschi, Borsalino, ecc.

La mole e l'importanza del patrimonio archivistico, librario e storico cartario di cui la Fondazione G. Fedrigoni ISTOCARTA è dotata, la rendono, nel suo genere e per i suoi scopi, un'istituzione unica in Italia, grazie alla fondatrice Fedrigoni S.p.A. che ha deciso di offrire un ampio sostegno alla cultura, alla ricerca scientifica e tecnica, alla tutela e valorizzazione di questo patrimonio, fonte di ricchezza e sviluppo intellettuale, sociale ed economico. A dare altrettanto valore all’iniziativa promossa dalla Fondazione G. Fedrigoni ISTOCARTA, la presenza del Mastro Cartaio Sandro Tiberi, uno dei pochissimi artigiani e produttori di carta fatta mano, che ha entusiasmato i visitatori realizzando un foglio di filigrana artistica con una delle 2.300 “forme per carta a mano” messe a disposizione dalla Fondazione. Moltissimo l’interesse e davvero positivi i feedback di coloro che sono riusciti a prenotare una visita.

Tantissime le richieste tanto che si è provveduto ad ampliare gli orari di apertura nell’ultimo week-end. Numerosi i visitatori locali ma anche provenienti da altre regioni italiane che hanno voluto approfittare di questo evento straordinario. L’iniziativa della Fondazione G. Fedrigoni ISTOCARTA rientrava nell’articolato calendario di eventi, attraverso il patrimonio culturale delle imprese, della XIII Settimana della Cultura d’Impresa, promossa da Confindustria e Museimpresa (Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa). Una variegata offerta di iniziative sono state distribuite, dal 13 al 23 novembre 2014, sull’intero territorio nazionale – visite guidate, mostre, rassegne cinematografiche, workshop, convegni e dibattiti.

L’edizione di quest’anno vedeva come leitmotiv "Verso Expò 2015 - Cultura dell'Industria / Cultura per l'Industria". “Confindustria è, infatti, partner istituzionale del Padiglione Italia per Expò il cui slogan è “Orgoglio Italia”, un evento che potrà contribuire alla ripartenza del Paese, un’occasione unica per promuovere l’Italia e il Made in Italy nel mondo, per mostrare al mondo che l’Italia si sa rinnovare e rigenerare.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2014 alle 20:22 sul giornale del 28 novembre 2014 - 737 letture

In questo articolo si parla di cultura, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab7X





logoEV