'Cercasi Cenerentola', sabato 10 gennaio a Fabriano il musical per tutta la famiglia

Teatro Gentile 4' di lettura 09/01/2015 - Nel pomeriggio per i più piccoli la lettura della fiaba in biblioteca. Sabato 10 gennaio il Teatro Gentile di Fabriano riapre le sue porte alla stagione di prosa promossa dal Comune e dall’AMAT con Cercasi Cenerentola, la commedia musicale per tutta la famiglia della Compagnia della Rancia.

Una carrozza, i rintocchi di mezzanotte, Matrigna e Sorellastre e una scarpetta di cristallo che calza a pennello solo a una misteriosa e bellissima ragazza… aggiungiamo, però, un principe azzurrissimo un po’ atipico (versione 2.0!) e il suo fidato consigliere - severo all’apparenza, ma con un gran cuore – ed ecco Cercasi Cenerentola, un musical per tutta la famiglia, imprevedibile e frizzante che incanta la platea trasportandola in un mondo senza tempo.

Con Cercasi Cenerentola torna anche Pagine di scena una serie di appuntamenti alla Biblioteca Multimediale Romualdo Sassi promossi da Comune e AMAT per scoprire le pagine, gli autori e i personaggi che hanno ispirato i protagonisti della stagione al Teatro Gentile. In questa occasione l’invito è rivolto ai più piccoli – con tanto di merenda - sabato 10 gennaio alle ore 16 con una lettura di Cenerentola ad opera dell’attrice Rosetta Martellini, un’occasione per ascoltare ancora una volta una delle favole più amate di tutti i tempi, in attesa di godere del travolgente musical della Compagnia della Rancia.

Cercasi Cenerentola è scritta da Saverio Marconi e Stefano D’Orazio, che hanno voluto ambientare la loro rivisitazione negli anni Cinquanta. “Non esiste il Principe Azzurro… esistono le storie d’amore! - nelle parole di Saverio Marconi - E la nostra Cenerentola è una moderna Grace Kelly, che va al ballo per divertirsi, come vorrebbe fare ogni ragazza e tiene testa al Principe anche quando scatta il colpo di fulmine”. Per Stefano D’Orazio “Lo spettacolo naviga su due binari paralleli: uno per i bambini e tutti quelli che desiderano rivivere le emozioni della favola e dell’infanzia e uno per i grandi che possono confrontarsi con i paradossi della vita. Scrivere uno spettacolo con Saverio è stimolante oltre che tremendamente divertente: dalle idee in un istante prendono forma personaggi, numeri musicali e atmosfere per far trascorrere al pubblico due ore di serenità e tante risate”. A vestire il ruolo del Principe, è Paolo Ruffini, verve esplosiva e carismatica - in teatro dopo il grande successo televisivo di Colorado e del film Fuga di Cervelli – che ha sposato fin da subito con grande entusiasmo questo progetto. Al suo fianco un poliedrico e funambolico Manuel Frattini, indiscusso punto di riferimento del musical italiano. Un Principe “azzurrissimo” costretto a sposarsi e che deve trovare la sua "dolce metà" in pochissimi giorni: quale migliore soluzione se non organizzare un concorso a cui far partecipare tutte le "fanciulle" del regno (coinvolgendo anche le spettatrici in teatro nella prova della mitica scarpetta)? Manca quindi all’appello solo Cenerentola: alle audizioni si sono presentate in più di 500, a dimostrazione di quanto sia ancora vivo anche nell’immaginario delle ragazze più giovani questo personaggio. Saverio Marconi era alla ricerca di una giovane performer dalla bellezza pulita e solare, attrice e cantante di talento, con attitudine alla danza, in grado di combinare comicità ed eleganza. Tra una canzone e una coreografia, la scelta per la performer che ha dimostrato di saper calzare alla perfezione la mitica scarpetta di cristallo è ricaduta su Beatrice Baldaccini, che dà vita sul palcoscenico a una Cenerentola moderna, determinata e piena di energia.
La storia, in cui ritroveremo tutti i personaggi e i momenti clou della favola tradizionale, è ricca di inediti e divertentissimi imprevisti che garantiscono risate a non finire grazie alla tipica ironia della penna di D’Orazio e al trascinante ritmo della regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli, con le scene di Gabriele Moreschi, i coloratissimi costumi di Carla Accoramboni e sulle note delle musiche originali di Stefano Cenci che, tra rock e fantasy accompagneranno le frizzanti coreografie di Gillian Bruce in uno spettacolo dal ritmo serratissimo pieno di colore, allegria, magia e sentimento.
L’eleganza di Cenerentola è tutta “Made in Marche”, grazie alla preziosa partnership con due prestigiose realtà marchigiane: la scarpetta di cristallo è infatti stata disegnata e prodotta appositamente per lo spettacolo da Loriblu, mentre il sontuoso abito da sposa è stato realizzato, in collaborazione con la costumista Carla Accoramboni, da Delsa.

Per informazioni: Teatro Gentile 0732 3644. Inizio spettacolo ore 21.


da AMAT
Associazione Marchigiana Attività Teatrali
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2015 alle 15:03 sul giornale del 10 gennaio 2015 - 858 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat, fabriano, teatro gentile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adM8





logoEV