Sassoferrato: Sacra Rappresentazione della Passione nel suggestivo scenario del rione Castello

2' di lettura 25/03/2015 - Ritorna uno degli eventi storico-rievocativi sassoferratesi di maggior rilievo: la Sacra Rappresentazione della Passione. Un appuntamento di lunga tradizione e di grande fascino, particolarmente sentito dalla cittadinanza, apprezzato anche fuori i confini locali. Suggestivo scenario della manifestazione, che si terrà venerdì 3 aprile, con inizio alle ore 21,00, il rione Castello, la parte più antica e più 'nobile' della città.

Nata nel lontano 1954, la rappresentazione della Passione di Gesù Cristo si è svolta nel tempo con cadenza biennale, pur con qualche pausa dovuta a fattori contingenti, ed è progressivamente cresciuta sia come livello qualitativo, sia come partecipazione di pubblico. Organizzata dalla Pro Loco con la collaborazione del Comune ed il patrocinio dell’Assemblea legislativa delle Marche, la manifestazione conta quest’anno su circa cento figuranti, tutti in rigorosi costumi d’epoca, che formeranno quadri viventi, dando volto e voce ai principali protagonisti delle drammatiche fasi che hanno portato alla crocifissione di Gesù. Il tutto in un’atmosfera carica di spiritualità e commozione, capace di coinvolgere emotivamente gli spettatori, grazie anche alla particolare cura di ambientazione, scene, musiche e costumi.

La passione di Cristo rivivrà in piazza Matteotti attraverso la rappresentazione dell’Orto degli Ulivi, del Pretorio, del Sinedrio e dell’incontro con le Pie Donne. Seguirà, poi, la Via Crucis, con le tre cadute di Gesù, che si snoderà lungo corso Don Minzoni per raggiungere la duecentesca chiesa romanica di San Francesco, il cui sagrato diventerà scenario dell’agonia e della morte di Gesù. La chiesa, dunque, quale teatro dello struggente momento della deposizione e sepolcro, e luogo da cui, subito dopo, prenderà il via un altro significativo evento storico-rievocativo, la secolare Processione dei Sacconi che, risalendo corso Don Minzoni, raggiungerà la Collegiata di San Pietro. Dunque, un Venerdì Santo particolarmente intenso e suggestivo, quello che Sassoferrato si appresta a vivere. La cittadinanza è invitata a partecipare alla manifestazione, il cui ingresso è libero.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2015 alle 10:33 sul giornale del 01 aprile 2015 - 675 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, sassoferrato, Comune di Sassoferrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahdu





logoEV