Whirlpool, Busilacchi: 'La questione occupazionale al primo posto'

indesit 1' di lettura 17/04/2015 - “Whirpool. La questione occupazionale al primo posto soprattutto per il territorio fabrianese che sta attraversando, da tempo, una grave crisi. Difendere e tutelare i lavoratori e le loro famiglie deve essere il nostro più grande impegno.” Così Gianluca Busilacchi, Consigliere regionale Pd, interviene in merito alla tegola caduta sulle Marche con il piano industriale Whirpool presentato ieri, che prevede la cessazione dello stabilimento di Albacina.

“I timori emersi al momento della cessione di Indesit a Whirpool – prosegue Busilacchi – di possibili ripercussioni sul piano occupazionale stanno trovando oggi un triste riscontro. E’ evidente che al di là delle scelte legate al mercato, una multinazionale con sede lontana dal territorio avverte di meno il peso della responsabilità sociale di impresa. Rammarica constatare che queste grandi aziende si rivolgano alle istituzioni del territorio esclusivamente quando ci sono risorse da ottenere e non quando si tratta di condividere scelte strategiche per la comunità locale. L’annunciata chiusura di Albacina e lo spostamento della produzione a Melano non deve avere effetti in termini di esuberi ma anzi deve portare a un effettivo efficientamento che preveda un investimento e un rilancio dell’attività. Qualità del lavoro, costi e garanzia dei diritti non devono essere in antitesi.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2015 alle 19:34 sul giornale del 20 aprile 2015 - 387 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, indesit, gianluca busilacchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aid2





logoEV