Sassoferrato: un ricco 'bottino di rifiuti' nella XIII edizione dell'iniziativa dedicata alla tutela dell'ambiente

1' di lettura 20/04/2015 - Premiato l’impegno dei circa cento volontari che domenica 12 aprile si sono dati appuntamento in piazzale Castellucci per partecipare alla 13^ edizione della “Caccia…ai rifiuti”, l’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le associazioni che operano per la tutela dell’ambiente. La “battuta di caccia” ha infatti fruttato un ricco bottino di alcune decine di quintali di materiali di disuso, che sono stati prelevati da discariche abusive a cielo aperto e trasportati all’interno del Centro Ambiente di località Fornaci.

All’iniziativa hanno preso parte rappresentanti delle associazioni locali, a cominciare da quelle venatorie e della pesca, agricoltori, cittadini sensibili ai temi ambientali, assessori e consiglieri comunali e gli studenti del consiglio comunale delle ragazze e delle ragazzi. Le operazioni di bonifica, condotte con l’ausilio di camioncini, trattrici con rimorchi e automezzi fuori strada, messi a disposizione dal Comune e da soggetti privati, si sono concentrate in località Morello, Valdolmo, Valdibetto, Perticano, San Felice, Casalvento, Cabernardi e nell’area circostante l’Abbazia di Santa Croce. Armati di guanti, sacchi e funi, i volontari, divisi in gruppi, hanno operato, non senza fatica, ma con tanto entusiasmo, per recuperare lungo dirupi, scarpate, aree boschive e argini fluviali, un consistente numero di materiali ingombranti ed inquinanti: frigoriferi, lavatrici, reti metalliche, gomme di automezzi, materassi, materiali di plastica, bottiglie, lattine ed altro ancora. Una giornata di duro lavoro, dunque, che ha prodotto risultati concreti, con la speranza che, al di là dell’aspetto puramente pratico, possa essere servita a sensibilizzare la cittadinanza al rispetto dell’ambiente, troppo spesso “offeso” da persone totalmente prive di senso civico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2015 alle 13:51 sul giornale del 30 aprile 2015 - 378 letture

In questo articolo si parla di cultura, sassoferrato, Comune di Sassoferrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aijX





logoEV