Estate 2015, record di presenze al Museo della Carta e della Filigrana

museo della carta 3' di lettura 22/08/2015 - Estate di fuoco al Museo della Carta e della Filigrana letteralmente preso d’assalto dai turisti, specialmente nelle settimane ferragostane, che hanno creato lunghe code all’ingresso della struttura museale fabrianese nonostante fossero in servizio tutte le guide e tutti i mastri cartai in organico.

L’appeal del Museo della Carta e della Filigrana è notevolmente cresciuto nel corso degli anni e la prova è il successo che il museo sta consolidando su Tripadvisor.com, il portale che pubblica le recensioni degli utenti su hotel, ristoranti e siti di interesse turistico.

Il Museo della Carta infatti si conferma al PRIMO posto assoluto tra i tra i 113 Musei censiti nella Regione Marche grazie all’altissima percentuale di feedback di eccellenza ottenuti dai suoi visitatori che non mancano di enfatizzare l’unicità della struttura e sottolineare la professionalità degli operatori impegnati nel servizio di visita guidata e di dimostrazione delle lavorazioni della carta a mano.
Con i dati aggiornati ai primi venti giorni, nel mese di agosto il museo è stato visitato da 4.078 visitatori paganti, praticamente gli stessi dell’intero mese di agosto del 2013 e in numero assolutamente analogo a quelli dello scorso anno, periodo in cui era già aperta la mostra da Giotto a Gentile.

Nella sola giornata di mercoledì 19, i visitatori sono stati oltre 850, un record assoluto nella storia del museo fabrianese, un dato ancor più significativo se si tiene conto che, diversamente dal periodo delle giste scolastiche, i visitatori non erano prenotati e, soprattutto, non erano organizzati in gruppi.

«Un risultato che ci riempie di orgoglio - sottolinea il Sindaco – e che ci stimola a continuare ad investire su una struttura che ha fatto conoscere Fabriano nel mondo e rappresenta sicuramente l’essenza storica della nostra Città e del suo fare creativo come confermato dal prestigioso riconoscimento di Città Creativa UNESCO, nell’ambito del cluster Artigianato e delle Arti Popolari.»
Il Museo della Carta e della Filigrana, istituito nel 1984 all’interno dello splendido complesso monumentale di San Domenico, è un Museo "vivo" ed "interattivo" che oltre a fornire informazioni sul mondo della carta ha sviluppato una serie di attività mirate alla valorizzazione della carta artigianale nel mondo dell’arte tra cui mostre di artisti che della carta hanno fatto il proprio elemento di espressione creativa.

Tre le mostre aperte fino al 6 settembre 2015 che propongono ai visitatori spazi aperti sul mondo della grafica, dell’acquarello e della scultura di carta.

Oltre al prestigioso Premio Internazionale “Leonardo Sciascia, amateur d’estampes”, di cui il museo fabrianese è partner, e alla retrospettiva sull’opera grafica del grande Luigi Bartolini, il museo della carta e della filigrana offre ai suoi visitatori le mostre “Carta fuori cornice”, inedite sculture di carta, opera dell’artista designer di origini marchigane Maurizio Prenna e “Evensongs”, venti notturni ad acquerello dell’artista britannica Naomi Tydeman, recente vincitrice dei prestigiosi premi Turner e Winsor & Newton, che sarà ospite della struttura museale per il finissage della sua mostra, dal 4 a 6 settembre prossimi, concomitante con il 2° Forum delle Città Creative dell’UNESCO.


da Museo della Carta e della Filigrana




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2015 alle 16:08 sul giornale del 24 agosto 2015 - 645 letture

In questo articolo si parla di attualità, Museo della Carta e della Filigrana, museo della carta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ann9





logoEV