Ginnastica Ritmica: la Carifac Ginnastica Fabriano al terzo posto nella classifica finale

3' di lettura 07/12/2015 - PalaKioene di Padova gremito da oltre 3000 appassionati di ginnastica ritmica. Questa è stata la stupenda cornice della quarta e conclusiva giornata del Campionato Italiano di Serie A1 che ha visto per il tredicesimo anno consecutivo la presenza della Fondazione Carifac Ginnastica Fabriano e per il decimo anno consecutivo presente sul podio finale.

Le ginnaste fabrianesi hanno disputato a Padova la migliore delle quattro gare effettuate, arrivando nella classifica della quarta giornata al terzo posto ma a soli 0,100 dalla seconda piazza che comunque non avrebbe modificato il terzo posto nella classifica finale. Lo scudetto tricolore, anomalia della ritmica, va alle prime due ex-equo Desio e Chieti, subito dopo Fabriano che stava per scombinare i programmi delle colleghe abruzzesi, se quello 0,100 di valutazione non fosse stato a favore di Chieti.

Ecco le nostre protagoniste tutte con assoluto petigree di ginnaste e con un futuro roseo.

Letizia Cicconcelli, senior del team olimpico nazionale con il quale sarà protagonista nel 2016 con numerose trasferte internazionali, Martina Centofanti componente della nazionale di squadra, una delle famose farfalle azzurre, campionessa del mondo e già con il pass in tasca per le Olimpiadi di Rio 2016. Viktoria Bogdanova, ginnasta Estone, anche essa ospite fissa nelle varie tappe della Coppa del Mondo in rappresentanza della sua nazione.

Milena Baldassarri e Maria Lavinia Muccini che hanno rappresentato questa estate l' Italia ai Campionati Europei in Bielorussia.

Talisa Torretti e Sofia Raffaeli, le più giovani del gruppo che hanno perfettamente svolto, nel corpo libero, il lavoro assegnato dalle allenatrici, anche loro ospiti fisse nelle loro categorie nazionali e campionesse italiane di Serie C.
Ma un titolo di merito va al duo tecnico Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi con la coreografa Bilyana Dyakova, che riesce a plasmare continuamente nuovi talenti che arrivano sempre ai massimi livelli nazionali.

Il risultato ha anche un valore maggiore in quanto purtroppo da settembre gli allenamenti di queste pregiate ginnaste vengono svolti in condizioni veramente al limite delle possibilità al PalaCesari, con assenza di Illuminazione e riscaldamento, per il prolungarsi dei lavori di ristrutturazione, con grosse preoccupazioni della Ginnastica Fabriano per la prossima stagione agonistica. Si capisce che uno sport che viene effettuato con un costumino braccia e gambe nude, lo si pratica con i guanti, cappello e maglia di lana....qualcosa non va, ma confidiamo molto nell'amministrazione comunale che risolva con celerità i problemi esistenti.

Un particolare ringraziamento a fine della stagione 2015 va alla Fondazione Carifac ed alla Chemiba che ci ha permesso di portare a termine una stagione piena di ottimi risultati e di avere oltre 150 ginnaste iscritte nei vari corsi dai 4 ai 18 anni, ginnaste che saranno all'opera nei due saggi che sono stati organizzati, per la ginnastica Artistica giovedì 17 dicembre alle ore 17,00 nella palestra della Allegretto di Nuzio e per la Ritmica il 23 dicembre tardo pomeriggio nella palestra dell'istituto Agrario.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2015 alle 18:56 sul giornale del 09 dicembre 2015 - 1077 letture

In questo articolo si parla di sport, fabriano, ginnastica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arnL





logoEV