Approvato all'unanimità l'odg sul riconoscimento della LIS proposto dal gruppo POLO 3.0

1' di lettura 02/02/2016 - Nell'ultimo Consiglio Comunale è stato approvato l'ordine del giorno del gruppo "Polo 3.0" relativo al riconoscimento della LIS, la Lingua Italiana dei Segni.

"Siamo soddisfatti che a favore della nostra proposta si sia espresso a favore l'intera assise comunale - dichiarano i consiglieri Sergio Solari e Demitri Peverini - perché ciò rafforza gli impegni che l'amministrazione ha assunto: sollecitare Regione e Governo affinché la LIS sia riconosciuta lingua ufficiale; sensibilizzare la cittadinanza attraverso un sempre maggiore utilizzo della LIS negli impegni pubblici e assicurare il superamento delle barriere di comunicazione a favore delle persone sorde".

"L'italia, insieme al Lussemburgo e a Malta, è l'unico paese europeo a non riconoscere la LIS: confidiamo che il nostro ordine del giorno venga presentato e recepito anche in altri Comuni del territorio in modo da esercitare la giusta pressione affinché Regione e Governo centrale sblocchino al più presto il Disegno di Legge per il riconoscimento della Lingua dei Segni che è fermo in Senato da troppo tempo. Assicurare la piena integrazione delle persone sorde alla vita collettiva è un preciso compito che le istituzioni devono assolvere" concludono Solari e Peverini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2016 alle 17:36 sul giornale del 03 febbraio 2016 - 1283 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, elezioni amministrative, Centro Destra, simbolo, Polo 3.0

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atdi





logoEV