Fabriano accoglierà il GP Italia Enduro, a luglio 7° Prova del mondiale 2016

3' di lettura 14/06/2016 - Mentre Fabriano si prepara ad accogliere il GP Italia Enduro, 7^Prova del mondiale 2016 dal 15 al 17 luglio, in Finlandia, ad Heinola, questo fine settimana si è svolta la quarta.

È la quarta volta che la città l'organizza. Lo ha fatto nel 2005, nel 2012 e nel 2014, il che la dice lunga sulla fiducia che ha la Federazione Internazionale (FIM) nel Heinolan Moottorikerho ry guidato dal suo presidente Henri Saari e di si è fidata della qualità dell'accoglienza che i 20.000 abitanti hanno riservato ai campioni, ai team, ai tecnici e alla folla di appassionati che seguono le gare.

Dopo i tre giorni in Finlandia, i campioni gareggeranno per il GP di Svezia dal 17 al 19, per il GP di Spagna dal 1 al 3 luglio e poi Fabriano. Tre tappe del Mondiale che ci danno l’occasione di conoscere meglio i campioni che si affronteranno nel tracciato fabrianese studiato nei minimi dettagli dal Moto Club Artiglio di Attiggio. Percorso dove un centinaio di piloti provenienti da 20 nazioni gareggeranno in 6 categorie (Enduro GP, E1, E2, E3, Enduro J Junior, Enduro Y Youth).

Il tracciato, in accordo con il Fim, è un percorso lungo 3 giri di circa 55 chilometri per ogni giornata ed è stato particolarmente curato al fine di garantire quelle difficoltà che fanno del GP fabrianese la settima prova del Maxxis Fim Enduro World Championship. Si snoda a Sud Ovest della città della carta, nel triangolo Fabriano, pendici del Monte Fano e del Monte Vernale.
Tre le prove cronometrate: Enduro Test, Cross Test, Xtreme Test e il Supertest del venerdì sera che, in realtà, è una prova ma è anche un’esibizione che si svolgerà vicino al Palasport Giuliano Guerrieri. Perché l’Enduro è prima di tutto un bellissimo spettacolo.

Tre i giudici: Pedro Mariano, direttore di gara, Maurizio Micheluzza, ispettore del percorso della Fim, e Marcello Catena, direttore di corsa.
Sul piano logistico, sembra che Fabriano si presenta con pregi che fanno la differenza. Il fatto che l’intero paddock dell’Enduro Gp sarà concentrato al PalaGuerrieri agevola il lavoro dei team ma consente anche al grande pubblico di vedere da vicino la grande macchina competitiva con i suoi campioni e tutti i suoi tecnici.

Previsto il Foro del Gusto per brunch, finger food ed happy hour rigorosamente con prodotti nostrani. Perché poco importa come li si chiama, per quelli del Moto Club Artiglio di Attiggio il “dimmi come mangi e ti dirò chi sei!” è un principio. Il Foro è a disposizione dei produttori di enogastronomia ossia di chi produce vino, birra e prodotti tipici nostrani. Contatto: info@motoclubartiglio.it
Mentre per chi vuole organizzare visite guidate nella propria attività in quel fine settimana, anche a scopo commerciale, è pregato di contattare info@motoclubartiglio.it

Intanto un po’ di news su come Fabriano si sta organizzando. Mentre il mondo del ricettivo ha attivato un Centro Unico di Prenotazione dove una quindicina di strutture hanno messo a disposizione 500 posti letto per costruire un'infinità di offerte alla portata di tutti i budget, importanti realtà del territorio si stanno mobilitando per la riuscita dell’evento che gode del patrocinio della Regione Marche e del Comune di Fabriano.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2016 alle 16:09 sul giornale del 15 giugno 2016 - 1457 letture

In questo articolo si parla di sport, fabriano, GP Italia Enduro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ax8d