Successo per la mostra “de Chirico – Guelfo – de Chirico”

3' di lettura 01/07/2016 - Con la visita del gruppo FIDAPA, sezione fabrianese, guidato dalla Presidente della Fondazione Museo Guelfo la Professoressa Marisa Bianchini, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Fabriano Barbara Pallucca e della Presidente del Club Inner Wheel di Fabriano Alida Biondini Cipriani, si è conclusa giovedì 30 giugno la mostra “de Chirico – Guelfo – de Chirico” dedicata alla preziosa amicizia tra Guelfo e il padre della pittura metafisica Giorgio de Chirico.

La Presidente, attraverso una vera e propria “lectio magistralis”, in cui ha toccato i temi più profondi della cultura artistica greca e tedesca, ha introdotto il gruppo FIDAPA alla visita della mostra.

L’esposizione è stata realizzata dalla Fondazione Museo Guelfo con il Patrocinio del Comune di Fabriano, Regione Marche, Città Creativa Unesco e Diocesi Fabriano – Matelica.

Inaugurata il 18 maggio scorso la mostra, che ha coinvolto la Sala Guelfo del Chiostro della Cattedrale di San Venanzio e il Museo Diocesano, ha attratto un grandissimo numero di visitatori provenienti da tutto il territorio nazionale ed anche internazionale. Un successo e una profonda soddisfazione per la Professoressa Bianchini, perché, come lei stessa ha sottolineato: “Realizzare concretamente questa mostra ha significato realizzare una precisa volontà di Guelfo, quella di omaggiare il suo rapporto di amicizia con de Chirico attraverso la bellezza dell’arte e della fotografia”. In queste settimane, infatti, i visitatori hanno potuto ammirare opere prestigiose come “Testa di cavallo” e “La Musa Inquietante” , “Il Trovatore con lo spadino” “Guelfo e Personaggi” di De Chirico e le incisioni “Il Cavallo del Sogno” di Guelfo.

L’allestimento della Sala Guelfo, progettato dall’architetto Lorenzo Rossi, rimarrà permanente, pronto ad accogliere altre nuove mostre del territorio. Rimarranno esposti, sempre nella stessa sala, anche i tre teleri di Guelfo.

“La mostra non è che un ulteriore tassello – ha sottolineato la Presidente – del lungo percorso che la Fondazione Museo Guelfo ha intrapreso da circa un anno. Dopo l’intitolazione, nel febbraio scorso, del “Largo Guelfo Bianchini Artista” e del bando rivolto agli studenti del Liceo Artistico Mannucci di Fabriano, i quali hanno manifestato tutta la loro capacità creativa attraverso la realizzazione di meravigliose opere artistiche e digitali, sono in arrivo altre importanti novità per il futuro legate alla Collezione Internazionale del Museo Guelfo che comprende 140 opere originali su carta di artisti come Mirò, Chagall e molti altri.

Qualcuno ha scritto sul libro delle firme della mostra Grazie per tutto quello che avete fatto. Ebbene, in nome di quello che Guelfo stesso scrisse nel 1980: Serve uno spirito nuovo che si ispiri ad un moderno intelligente rinascimento! Altrimenti questa città appassirà la Fondazione proseguirà il suo impegno attraverso interessanti iniziative dedicate interamente alla città di Fabriano, valorizzandone la bellezza e il patrimonio artistico”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2016 alle 19:35 sul giornale del 02 luglio 2016 - 787 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayLb





logoEV