Inagibile il serbatoio idrico pensile a Collamato

Sospensione acqua 2' di lettura 12/09/2016 - Il Sindaco con ordinanza n. 168 del 12.09.2016 ha disposto lo sgombero di edifici circostanti il serbatoio idrico pensile nell'abitato della frazione di Collamato.

A causa dell’evento sismico del 24 agosto scorso, la Multiservizi spa ha comunicato al Comune con nota del 12.09.2016 che, a seguito della relazione di un tecnico incaricato, il serbatoio idrico pensile situato nella frazione Collamato in Borgo San Giustino è inagibile. Nella stessa relazione il tecnico incaricato ha consigliato di impedire l’utilizzo della Chiesa San Giustino a ridosso del serbatoio e delle abitazioni esistenti nel raggio di circa 25/30 metri dallo stesso, fino alla messa in sicurezza dell’opera.

In particolare i civici interessati sono i seguenti:
- Collamato Borgo San Giustino 2 – 4 – 6 – 8 - 9 - 10 – 11 – 13 – 15 - 17
- Collamato Piazza Castello 21
- Chiesa di San Giustino

Inoltre, a seguito di sopralluogo effettuato dai tecnici comunali è emersa l’opportunità di estendere l’area di sicurezza anche ai seguenti numeri civici: - Collamato Borgo San Giustino 7 – 19 – 21 – 14 – 1
- Collamato Piazza Castello 19 – 20 – 22 – 22A

Quindi il Sindaco con propria ordinanza ha:
dichiarato inagibile il serbatoio idrico pensile nella frazione Collamato al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità ordinato ai residenti e/o proprietari degli edifici contraddistinti dai numeri civici sopra elencati lo sgombero ed il non utilizzo dei medesimi in quanto dichiarati anch'essi inagibili per rischio esterno dovuto al pericolo indotto dal serbatoio dichiarato inagibile, sino a quando non verranno effettuati interventi di messa in sicurezza del serbatoio idrico o si sarà proceduto al suo abbattimento ripristinando le condizioni di agibilità disposto di vietare l'accesso alla zona interessata dal pericolo e conseguentemente di vietare il transito pedonale e veicolare nelle seguenti strade:
– Strada Provinciale per Esanatoglia tratto da Borgo San Giustino civico n. 7 al n. civico 14
– Via che costeggia le mura castellane da Via San Giustino n. 10 fino ad incrocio con Via Campo al Fosso
– Traversa Interna che unisce Via Borgo San Giustino alla Strada Provinciale per Esanatoglia.

4. ordinato alla Società Multiservizi spa di provvedere alla messa in sicurezza del serbatoio idrico pensile sito in Collamato Borgo San Giustino e di eseguire entro 20 giorni dalla notifica dell’ordinanza i necessari lavori di messa in sicurezza al fine di eliminare i pericoli per la pubblica e privata incolumità. L’ordinanza n. 168 del 12.09.2016 , sopra riassunta, è stata notificata ai residenti e/o proprietari interessati. #terremoto






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2016 alle 21:31 sul giornale del 13 settembre 2016 - 493 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano, sospensione acqua

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aA7T





logoEV