Ex Merloni, il Governo a Lodolini (Pd): “Seguiremo la vicenda con attenzione per trovare una soluzione positiva”

2' di lettura 13/09/2016 - Lo scorso 29 luglio 2016 JP Industries comunicò improvvisamente l’apertura della mobilità colletiva per centinaia di dipendenti. Come noto, al Ministero si aprì fin da subito un tavolo di confronto con tutti gli interlocutori interessati al caso: banche, acquirenti, Commissari.

Il 2 agosto, a Roma, fu convocato un incontro urgente tra i parlamentari on. Giampiero Giulietti e on. Emanuele Lodolini e il vice ministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova per discutere della situazione della JP Industries.

I due deputati hanno presentato un’interrogazione al Ministero chiedendo quali iniziative il Governo, per quanto di competenza, avrebbe messo in campo affinché l’azienda potesse ritirare immediatamente il provvedimento di mobilità.

Lodolini e Giulietti avevano chiesto delucidazioni anche rispetto all’attuazione del piano industriale presentato al momento dell’acquisto dell’allora Antonio Merloni-Ardo e se ci fosse stato un adempimento della JP agli obblighi assunti all’atto di cessione/acquisto stipulato con la procedura di A.S. della Merloni spa. Su questo punto il Ministero ha così risposto: “ Con riferimento al giudizio relativo ala validità del contratto di cessione, occorre precisare che, in accoglimento del ricorso presentato dagli Istituti Bancari, con sentenza del Tribunale di Ancona del 20.09.2013 è stata dichiarata la nullità del contratto di cessione del ramo aziendale del 27.12.2011 . […]

Per altro verso, come noto, è in fase avanzata, anche in ragione dell’approssimarsi delle scadenza processuali, una trattativa volta a definire i termini di una intesa transattiva che, anche sulla scorta del principio di diritto fissato dalla Suprema Corte di Cassazione, renda superflua la prosecuzione del giudizio sulla validità della cessione dei complessi aziendali facenti capo alla Antonio Merloni spa con il definitivo accertamento della validità del contratto di cessione degli assets aziendali da parte di JP Industries spa.”

Il Ministero dello sviluppo economico ha quindi confermato la propria disponibilità a formalizzare un accordo con le regioni Umbria e Marche, allo scopo di promuovere il progetto con risorse finanziarie pubbliche per 24 milioni di euro, fatta salva la dimostrazione della disponibilità, da parte dell’acquirente, di ulteriori risorse finanziarie private per la realizzazione del progetto di sviluppo nel suo complesso. Il Mise è consapevole degli sforzi e degli impegni da assumere per condurre ad un esito positivo la vicenda e pertanto continuerà a seguire con la medesima attenzione l’evolversi della situazione.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2016 alle 18:13 sul giornale del 14 settembre 2016 - 629 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, roma, ancona, pd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aA0c





logoEV
logoEV