Tentano un furto in un laboratorio artigianale, fermati tre sciacalli, di cui due minorenni

1' di lettura 08/11/2016 - Nella notte tra lunedì e martedì i militari della Compagnia dei Carabinieri di Fabriano, quotidianamente impegnati nell’attività di controllo del territorio, nel corso dei servizi “anti sciacallaggio” disposti d’intesa con le altre Forze di Polizia sin dalle prime ore dopo gli eventi sismici che stanno martoriando queste zone, hanno fermato tre fabrianesi responsabili di aver tentato un furto presso un laboratorio artigianale situato alle spalle degli impianti sportivi.

I tre, approfittando delle tenebre e del frastuono provocato dal vento, hanno cercato di forzare una porta d’ingresso dell’attività ma il rumore è stato comunque udito da alcuni cittadini (in queste notti tutti hanno il sonno molto leggero) che non hanno esitato un attimo a chiamare il numero d’emergenza 112 e a mettere in fuga il trio. Il tempestivo intervento delle pattuglie presenti in zona ha consentito di individuare e bloccare il gruppo mentre si allontanava a bordo di un’autovettura Volkswagen.

I malfattori, tra cui S.M.P. 18enne di origine rumena e due minorenni, tutti incensurati, sono stati quindi denunciati in stato di libertà alle rispettive Autorità Giudiziarie ordinaria e minorile. I minori sono stati poi riaffidati ai genitori i quali, convocati in caserma, si sono detti esterrefatti per il comportamento dei figli. Anche questa volta è stata importante la collaborazione dei cittadini e l’appello è sempre quello di contattare, in tempo reale, i numeri di emergenza 112, 113 e 117 per segnalare movimenti sospetti.






Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2016 alle 12:07 sul giornale del 09 novembre 2016 - 477 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDeg





logoEV