Al via la quarta edizione de "Lo Spirito e la Terra" 2017

04/08/2017 - Al via la quarta edizione de “Lo Spirito e la Terra 2017”, il festival che ha l’obbiettivo di accompagnarci alla scoperta delle radici che valorizzano un territorio unico: per le bellezze naturalistiche, per le eccellenze artistiche ed enogastronomiche, per la storia spirituale - segnata dai percorsi mistici ed esistenziali di Santi quali Romualdo, Francesco e Silvestro, che furono abitanti e testimoni di questo microcosmo appenninico.

La manifestazione quest’anno parte dalla libera iniziativa di alcuene delle associazioni che nelle passate edizioni inseme collaborarono alla realizzazione del festival e che con le Amministrazioni Comunali di Fabriano, Serra San Quirico e Genga, oltre agli enti territoriali, ripropongono tre settimane di appuntamenti nel format consueto. Di nuovo il Festival vuole essere una risposta creativa messa a disposizione di viaggiatori, viandanti e residenti.

Sia per i turisti che per il publico locale, quindi, Lo Spirito e La Terra sarà strumento di conoscenza di un territorio caratterizzato dalla relazione tra spiritualità e natura, oltre che da un “genius loci” che lo rende davvero unico al mondo. Il Festival, che in realtà è stato anticipato da un evento "anteprima" sabato 15 luglio con la mostra a Genga delle opere del Premio “Dalla Venere alle Veneri”, entrerà nel vivo a partire da venerdì 25 agosto e fino a domenica 10 settembre, promuoverà nel territorio incontri in successione per un pubblico come sempre variegato, che sarà accompanato fino agli appuntamenti "appendice" di fine ottobre. In calendario gli incontri infrasettimanali, come gli scorsi anni localizzati nella città di Fabriano con le lodi e i vespri nei monasteri, i concerti di mezzogiorno alla Scala Santa, le sedute di yoga al parco, gli incontri “Chiacchiere & Verdicchio” - durante i fine settimana, invece, i trekking e la connessione con la natura, gli spettacoli e gli appuntamenti con le attività artistiche, spazieranno fino ai territori dei Comuni di Genga e Serra San Quirico.

Il “Canto dell’alba” uno dei momenti più caratterizzanti della manifestazione, ci attende quest'anno il 10 settembre, alle ore 6:42 sui prati di Castelletta, dove potremo assistere allo spettacolo del sorgere del sole in un contesto naturalistico unico, accompagnati da musica e colazione sul prato, prima di partire per il "Cammino delle Abazie" verso Grottafucile e Genga.

Il Festival anche quest’anno vuole essere promotore della capacità/bellezza del lavorare in rete nella volontà di rimarcare le identità di ogni ente partecipante; persegue l’obiettivo di incrementare i flussi turistici nel territorio, pubblicizzado un ensable di eventi dedicato ad un pubblico vasto sia nazionale che internazionale, con l'obiettivo di raccontare le specificità di una terra che abbraccia tutta l'area montana: dalle terre del Verdicchio, alla rete delle Abazie, alle pendici dell' Appennino Umbro Marchigiano. Lo Spirito e La Terra rimane aperto a quanti in futuro, abbracciandone la "filosofia", vorranno partecipare con un proprio intervento al comune cammino.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2017 alle 10:25 sul giornale del 05 agosto 2017 - 611 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, InArte associazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLUe