Sandro Mangiacristiani ospite della Croce Azzurra per presentare il Corso di Primo Soccorso

15/01/2018 - La vita professionale e umana trascorsa a fianco del dolore, accompagnata da formazione continua e tanta preparazione raccolta in due libri “Uno sguardo dal cielo – i colori dell’emergenza”.

Hanno avuto bisogno di ben dodici ristampe per essere stati venduti in migliaia di copie è il cui ricavato è andato e continua ad essere destinato alla “Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona” che ha utilizzato questi fondi per acquistare due nuovi ecografi portatili in dotazione agli elicotteri di primo Soccorso (Icaro 1 e Icaro 2); per allestire camerette di attesa per genitori, attrezzate di tutto punto nel reparto di Rianimazione di Torrette; sala di attesa in Oncologia ad Osimo e tanto altro ancora.

Parliamo di Sandro Mangiacristiani, punto di riferimento di Ancona Soccorso, infermiere di 60 anni, innamorato della sua professione; impiegato presso “Ancona soccorso” che svolge la sua attività dividendo i turni tra la Centrale operativa del 118 che risponde da Torrette, e quelli in eliambulanza. Quest’ultimo, insieme al comandante dell’elicottero Icaro 2 Alessio Donadoni e al tecnico-servizi Carlo Biasiolo, è stato ospite della Croce Azzurra di Fabriano in occasione della giornata di presentazione del Corso di Primo Soccorso (inizierà martedì 16 gennaio) che ha pensato bene di organizzare nella sua sede associativa un interessante e coinvolgente incontro, aperto dai saluti del presidente della Croce Azzurra Maurizio Cola.

Narrazioni di una esistenza vissuta tra chi ha bisogno, sempre in corsa contro il tempo per salvare vite umane; toccanti racconti di interventi fatti in condizioni estreme da rendere necessario l’intervento dell’eliambulanza, resoconti, aneddoti, ricordi, come quelli fatti con Kader Mekri in otto anni di 118 ventiquattro ore su ventiquattro ma anche commenti e battute condite da ironia per descrivere a tutto tondo l’importanza del servizio garantito dall’eliambulanza in tutta la regione e soprattutto nei luoghi più distanti ed impervi da raggiungere con altri mezzi di primo soccorso che, ovviamente, non hanno tempi brevi consentiti dal mezzo areo.

In definitiva una esposizione trascinante, accompagnata dalla proiezione delle foto realizzate da Mangiacristiani, assistito in questo dalla volontaria della Croce Azzurra locale Bruna Moretti, che ha compiaciuto i tanti partecipanti a questa serata conclusa da uno scrosciante applauso per un personaggio di cui la nostra terra può vantare degno vanto.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2018 alle 10:04 sul giornale del 16 gennaio 2018 - 283 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQG1