La prima seduta del neo Consiglio Comunale Junior

2' di lettura 13/02/2018 - Si è svolta ieri, all’interno della sala consiliare di Palazzo del Podestà, la prima seduta del Consiglio Comunale Junior nella nuova composizione risultata dalle elezioni del 28 novembre scorso.

Il Vice Sindaco Ioselito Arcioni e l’Assessore alle Politiche Giovanili Barbara Pagnoncelli hanno consegnato la fascia al neo sindaco Francesco Beltrami che, dopo il giuramento, ha illustrato i punti salienti del suo programma .

Molte ed interessanti le iniziative pensate per i ragazzi delle scuole medie e superiori ma anche per i ragazzi più piccoli nei confronti dei quali si propone di intervenire attraverso una manutenzione periodica dei giochi presso i Giardini Regina Margherita ed il Parco Unità d’Italia.

Il programma del giovane Sindaco, sostenuto da tre liste, presenta anche proposte e progetti per tutta la città, in particolare: l’organizzazione delle domeniche ecologiche, rimettere in uso l’anfiteatro che si trova nel parco Unità d’Italia, creare un campetto da calcio in uno dei due giardini della città ed incentivare l’uso delle biciclette come mezzo di trasporto.

Nel realizzare il suo programma di mandato il neo Sindaco sarà affiancato dagli assessori che andranno a costituire la nuova giunta, questi i ragazzi scelti e le relative deleghe: Maria Ninno, Vicesindaco ed Assessore allo Sport e Tempo libero; Elisa Montesi Assessore alle Politiche Sociali; Carlo Cesaroni Assessore alla Progettazione Urbana e Rapporti con l’associazionismo; Andrea Broda Assessore alla Cultura e allo Spettacolo ed Elena Sofia Bartocci Assessore all’Ambiente.

Il nuovo consiglio comunale junior ha eletto quindi il nuovo Presidente: nominato Giovanni Ceresani, già Sindaco junior nella passata consiliatura .

Sono iniziati poi i lavori come previsto nell’ordine del giorno: il primo punto approvato all'unanimità dal neo consiglio riguarda l’istituzione di un "Tavolo Scolastico", strumento innovativo finalizzato a coinvolgere i rappresentanti d’Istituto e i rappresentanti delle scuole medie in riunione periodiche nelle quali possano essere analizzate problematiche e scaturire proposte che verranno poi valutate, elaborate e portate in consiglio.

E’ stata presentata quindi dal Collettivo Studentesco la situazione dell'acqua potabile alla Cittadella degli Studi, la quale secondo gli interventi dei giovani consiglieri, sembra avere un sapore strano, si è deciso, infatti, di proporre un’analisi per capire meglio la causa del problema.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2018 alle 17:29 sul giornale del 14 febbraio 2018 - 289 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aREp