Sassoferrato: “Company Comes to School”, progetto alternanaza scuola lavoro

Scuola 5' di lettura 20/02/2018 - Lunedì 19 febbraio ha preso il via nel concreto “Company Comes to School”, progetto rivolto agli alunni della classe 3° del Liceo Scientifico Statale “ Vito Volterra” di Fabriano, sezione staccata di Sassoferrato.

L’idea, che sta alla base del progetto - si legge sulla relazione di presentazione - scaturisce dal bisogno di collegare il sapere, obiettivo primario dei licei, al saper-fare, così da rendere possibili proficue applicazioni pratiche del sapere teorico acquisito. Obiettivo specifico del liceo è infatti fornire agli studenti una preparazione culturale ampia, solida e strutturata, che consenta loro di affrontare la complessità contemporanea e apprezzare ciò che è valido della tradizione e della civiltà europea, coniugando tradizione ed innovazione.

Il liceo mira quindi a dare ai giovani gli strumenti culturali e metodologici affinchè possano sviluppare anche quelle competenze e caratteristiche personali, capacità di comunicazione e di risolvere problemi, autonomia e pensiero critico, immaginazione e flessibilità, capacità di lavorare in gruppo e spirito di iniziativa, senso di responsabilità e fiducia in se stessi.

Poiché l’impresa chiede giovani in grado di affrontare problemi con metodo analitico e orientato alla soluzione, la scuola deve rispondere riprogettando il suo modo di essere e di operare, trasformandosi da scuola unicamente volta alla trasmissione di conoscenze a scuola di competenze. E’ così che scuola e azienda diventano importanti soggetti formativi che perseguono il raggiungimento di obiettivi comuni.

In pratica i ragazzi saranno chiamati a mettere alla prova i saperi propri delle discipline caratterizzanti il percorso liceale in attività laboratoriali riconducibili alla Gestione Museale, al museo come centro di trasmissione di conoscenza, alla promozione di attività legate ai luoghi culturali di appartenenza e all’accoglienza del turista. Il progetto formativo di orientamento, che risponde alla normativa dell’alternanza scuola lavoro, è frutto dell’impegno della referente per il Liceo scientifico “Vito Volterra” sezione staccata di Sassoferrato, la Prof.ssa Rosaria Pradarelli e due realtà molto attive, ognuna con le sue caratteristiche, nel settore dell’attività turistica del Comune di Sassoferrato.

Le convenzioni stipulate coinvolgono, infatti, Happennines soc. coop. e l’Associazione culturale “La Miniera” onluss. Happennines, il cui referente per il progetto è il Sig.. Marco Caverni, è una società cooperativa fondata nel 2015 che si occupa di ideare e implementare progetti di sviluppo turistico e territoriale basati su business models innovativi che abbiano un positivo impatto economico e sociale, si occupa inoltre di gestione di destinazioni turistiche e strutture museali, di consulenza strategica e operativa in marketing e management e di promozione in Italia e all’estero.

Happennines si è aggiudicata il bando del Comune di Sassoferrato per la gestione del Polo Museale di Sassoferrato (Museo Civico Archeologico, Pinacoteca Comunale, Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, Mam’s –Galleria d’Arte Contemporanea, Area Archeologica di Sentinum, Ufficio I.A.T.) e per la gestione della destinazione turistica.

L’azienda è anche coinvolta nel progetto pilota “Appennino Basso Pesarese Anconetano” che rientra nella strategia nazionale per le aree interne. L’Associazione culturale “la Miniera” onluss, referente il presidente Sig.ra Patrizia Greci, costituita nel 1996 da un gruppo di volontari con l’intento di conservare e valorizzare la grande storia mineraria e le tradizioni del territorio, nel corso degli anni ha raccolto fotografie, documenti storici, oggetti, testimonianze, ha pubblicato libri, organizzato mostre, convegni ed eventi, tutte attività che sono state integrate alla gestione del Museo Comunale della Miniera di Zolfo di Cabernardi e dal 2015 del Parco Archeominerario in convenzione con il Comune di Sassoferrato.

Il tutto garantendo con l’impegno dei volontari e del personale addetto l’apertura e l’assistenza alle visite, senza trascurare l’attività di ricerca storica e di promozione in collaborazione con le istituzioni e gli organismi presenti nel territorio. Il progetto realizzato in collaborazione con il Comune di Sassoferrato, che oltre a mettere a disposizione le strutture museali, coordina i rapporti tra scuola e realtà turistiche operanti sul territorio è seguito dall’Assessore alle Politiche Giovanili, Istruzione e Cultura Dott.ssa Lorena Varani e si snoderà secondo il seguente ed interessante programma che interesserà le intere giornate di seguito elencate: 19 e 20 febbraio: presentazione progetto; descrizione del percorso intrapreso come startup, con focus su come si costruisce e si organizza un’impresa e su come sviluppare un progetto di impresa partendo da una passione o da un interesse personale.

Quali competenze, soprattutto trasversali, occorrono nel lavoro. Comunicazione nella lingua straniera inglese di alcuni argomenti in linea con il progetto, a cura di Marco Caverni. 21 febbraio: business case (caso di marketing: come creare valore aggiunto ad un prodotto turistico tramite l’abbinamento di uno storytelling a dei pacchetti turistici) in lavoro di team (modalità cooperativa).

Comunicazione nella lingua straniera inglese di alcuni argomenti in linea con il progetto. 22 febbraio: accoglienza turistica: gestione museale; museo come centro di trasmissione di conoscenza; attività da svolgere all’interno dei luoghi di culturali; come accogliere il turista Visita guidata tematica alla rete museale di Sassoferrato.

23 febbraio: le Associazioni Culturali: costituzione ed attività di una associazione culturale no profit (a cura di Laura Mosca referente per il C.S.V.(centro servizi per il volontariato) Marche; dalla conservazione del patrimonio storico alla gestione di un complesso museale a fini turistici (a cura di Patrizia Greci); come si progetta e si realizza un’attività di ricerca storica (a cura del Prof. Ardenio Ottaviani).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2018 alle 09:08 sul giornale del 21 febbraio 2018 - 344 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, sassoferrato, Comune di Sassoferrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRPZ