Convegno “Fabriano, città di Allegretto”, con la partecipazione del Prof. Andrea De Marchi

05/03/2018 - Il Rotary Club di Fabriano seguita a farsi promotore dell’ importante programma culturale che ha come oggetto la valorizzazione del patrimonio artistico della città.

Il progetto è incentrato sulla figura dell’artista Allegretto Nuzi, le cui pitture appartengono all’immaginario collettivo dei nostri cittadini. I cicli di affreschi e i dipinti su tavola infatti fanno bella mostra di sé nei principali luoghi di culto della città e nei musei e da sempre dialogano con chi li frequenta, grazie ai loro personaggi dalla devota dolcezza ed eleganza.

Il progetto del Rotary è iniziato nel 2014 finanziando il restauro del polittico di Allegretto raffigurante La Madonna con il Bambino e Santi, conservato nella Pinacoteca Civica, realizzato da Lucia Biondi, ed è proseguito nel 2017 con la pubblicazione del volume “Elogio del Trecento fabrianese” (Edizione Mandragora), a cura di Andrea De Marchi e Lucia Biondi, incentrato sull’attività dell’artista e quella dei suoi contemporanei.

Per promuovere la conoscenza di Allegretto Nuzi, a lungo ingiustamente trascurato dalla critica, il Rotary si impegna in un’ulteriore impresa, organizzando sabato 10 marzo una giornata a lui dedicata, con il patrocinio del Comune di Fabriano e la partecipazione del Vescovo, Mons. Stefano Russo.

Il programma prevede una lezione sull’artista tenuta dal Prof. Andrea De Marchi alle ore 16.30 presso la sala convegni del Palazzo del Podestà, seguita dalla visita guidata alla Pinacoteca Civica, al Museo Diocesano e alla cappella di San Lorenzo in Cattedrale per ammirare le opere di Allegretto, con la guida di Andrea De Marchi, Alessandro Delpriori e Giulia Spina. Purtroppo gli affreschi presenti nella chiesa di Santa Lucia non potranno essere visitati per l’inagibilità dell’edificio causa sisma.

Lo scopo della giornata è quello di tenere desta l’attenzione sull’artista, ampliando la campagna di restauri, studi, rilievi e ricerche che coinvolga non solo Fabriano, ma anche il territorio circostante, dove Allegretto ha svolto, dopo il soggiorno toscano, la sua attività.

L’obiettivo più ambizioso da raggiungere in futuro vorrebbe essere una mostra dedicata all’artista e all’insieme della sua produzione, riunendo finalmente a Fabriano le opere sparse ormai in tante collezioni e musei anche stranieri. Ci sembra questo il modo più appropriato per riparare all’oblio in cui è stato a lungo tenuto e finalmente far conoscere anche fuori dai confini locali il nostro artista, Allegretto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2018 alle 09:40 sul giornale del 06 marzo 2018 - 423 letture

In questo articolo si parla di cultura, Rotary Club Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSiw