Mergo: dal 12 al 13 maggio un tuffo nella tradizione con la Sagra del Soppressato e della Fava Fresca

04/05/2018 - A Mergo torna a rivivere uno degli appuntamenti che meglio esprimono l’identità e l’autenticità del territorio. Giochi antichi, stand gastronomici e musica, con un tributo a Lucio Dalla da parte del suo chitarrista storico, il fabrianese Bruno Mariani.

Un tuffo nella tradizione che recupera atmosfere antiche, ma sempre vive: è la “Sagra del Soppressato e della Fava Fresca” che torna a Mergo i prossimi sabato 12 e domenica 13 maggio. Un appuntamento che mancava da molto tempo, dopo essere stato per anni uno dei momenti più attesi dalla popolazione mergana e dalla gente dei comuni limitrofi.
L’inizio della primavera, i prodotti e i frutti di stagione, celebrati in due giornate che restituiscono al territorio la magia e la semplicità della vita di paese, autentica ricchezza su cui la nostra regione fonda la sua identità. Un omaggio al lavoro della comunità contadina e artigiana, alla fatica ripagata dal raccolto e dai prodotti della tradizione, alla condivisione dei valori che cementano le relazioni tra compaesani. E’ la volontà di alimentare questi valori che anima il lavoro delle associazioni di volontariato di Mergo, che si sono unite per riportare in paese questo evento rimasto nel cuore e nella memoria di tutti: la Proloco, II Castello e M’ergo, nata di recente con l’intento di rilanciare le attività ricreative e culturali del paese.

Ricco sarà il programma dell’edizione 2018, la prima del nuovo corso della Sagra.

Si comincia sabato 12 maggio alle 19 con l’Apertura degli Stand Gastronomici per proseguire con un tributo ai Beatles dei “The Cross Wolker” e la musica di Deejay Jaco.
Domenica si entra nel cuore della tradizione a partire dalle ore 15 sempre con gli Stand Gastronomici e con “Come ‘Na Volta” spazio dedicato ai giochi di un tempo: il Torneo di Bocce del 48, la Gara a Coppie della Morra, il Gioco della Ruota e gli Stornellatori Marchigiani.

A seguire musica con Moreno Rossi e Cris Montanari e, per chiudere in bellezza, un tributo a Lucio Dalla con la Band di Bruno Mariani, che di Lucio Dalla è stato il chitarrista storico e che è legato a quest’area montana, di cui è originario. Un appuntamento da non perdere per chi sa apprezzare lo spirito autentico del territorio e la sua unicità, vero patrimonio da salvaguardare.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 04-05-2018 alle 23:38 sul giornale del 07 maggio 2018 - 337 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pubbliredazionale, Mergo, sagra del soppressato e fava fresca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUcD