Cultura e teatro. Due delle parole chiave del Palio di San Giovanni

1' di lettura 14/06/2018 - Cultura e teatro. Sono due delle parole chiave della nuova edizione del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano al via pomeriggio nel centro storico della città della carta con l’apertura delle Hosterie e di due interessanti mostre e con, in serata, l’innalzamento dei Gonfaloni e la nomina del Podestà.

Per venerdì 15 giugno, sono previsti due appuntamenti. Alle ore 18.00 “Bere nel Medioevo” Tra redenzione e sopravvivenza”, una novità fortemente voluta dal presidente dell’Ente Palio, Sergio Solari, che si svolgerà presso la Sala consiliare di Palazzo del Podestà. Alle ore 21.30, invece, spettacolo teatrale a cura di Don Umberto Rotili sul Sagrato della Cattedrale di San Venanzio.

Questa conferenza – spiega il relatore, Gian Pietro Simonetti - è un momento di riflessione culturale che si integra perfettamente con lo spirito del Palio. L'idea è quella di ripercorrere la vicenda del vino e della vite nei mille anni del Medioevo per capire come attraverso questa bevanda sia possibile comprendere il tragitto culturale dell'occidente e la profonde connessioni tra la cultura classica e quella cristiana. La civiltà europea è una civiltà del vino che è una lente che ci consente di comprendere l'evoluzione delle nostre comunità. E la civiltà del vino – conclude - mette radici profonde proprio nel nostro territorio grazie all'opera del monachesimo benedettino che ebbe un ruolo straordinario di tutela e diffusione della vite in Europa”. Al termine della conferenza, è prevista una degustazione di prodotti tipici a km 0 offerta da Ambrosia.bio: vini, salumi, marmellate, birre e altre prelibatezze all'insegna del biologico!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2018 alle 11:07 sul giornale del 15 giugno 2018 - 255 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, fabriano, Ente Palio San Giovanni Battista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVAK