Grande successo del palio di San Giovanni Battista in collaborazione con l'Avis di Fabriano

2' di lettura 18/06/2018 - Prima i Borghi medievali, poi l’apertura delle infiorate ultimate dai maestri della città della carta e il Corteo storico processionale: weekend a Fabriano, con migliaia di visitatori arrivati anche da fuori regione per il Palio di San Giovanni Battista.

Più di 300 figuranti, la sera del 17 giugno, hanno sfilato nelle vie del centro e fatto ritornare la città nel Medioevo. “Una lezione di storia compresa da tutti – ha detto il presidente dell’Ente Palio, Sergio Solari – che ha fatto avvicinare non solo i residenti alle nostre radici”. La replica il giorno successivo: alle ore 18.00, infatti, è previsto il convegno storico sulla “Fabriano città dei fabbri” presso Palazzo del Podestà. La sera stessa, invece, sono due gli appuntamenti in programma: alle 20.30 concerto Coro Vox Nova a San Biagio e alle ore 21.30 la Giostra dei giochi popolari in Piazza del Comune. Il giorno dopo, martedì 19 giugno, dalle 18.30 alle 21.30 le ‘giovani guide’ accompagneranno i visitatori in visite guidate sul tema “Faber in amne cudit, tra storia e leggenda”, nel cuore della città. Dalle ore 20.30 nelle quattro Hostarie sono previsti menu con ambientazione e allegorie medioevali. Alle ore 21.30, invece, serata di spettacoli medievali in Piazza del Comune.

L’Ente Palio San Giovanni Battista e l’Avis di Fabriano insieme. Partito un importante gemellaggio per far conoscere a tutti l’importanza e il lavoro che, nel silenzio, ogni giorno, grazie ai volontari, l’Avis fa tra la popolazione. Con l’arrivo dell’estate, poi, è anche l’occasione per sensibilizzare più persone possibili a donare sangue prima di partire per le vacanze. “Non potevamo non affiancarci al Palio – dice il presidente dell’Avis, Luciano Bano – perchè è la manifestazione per eccellenza della città che vive, come noi, grazie al prezioso apporto dei volontari”. Quest’anno, poi, l’Avis è presente sulle tovagliette utilizzate per servire la cena nelle quattro Hosterie. “Un modo – spiega Sergio Solari, presidente Ente Palio – per far capire a tutti l’importanza dell’Avis. Il sangue da loro raccolto, infatti, è a servizio non solo dell’ospedale Profili, ma anche di altri ospedali delle Marche. Anche la gara podistica di ieri, due giri da 5 chilometri in tutto il centro, è stata l’occasione per sensibilizzare e avvicinare i giovani a questa realtà. Il Palio è e sarà sempre vicino al mondo delle associazioni e dei volontariati”. L’Avis a Fabriano è particolarmente attiva: si conta almeno un donatore a famiglia: tanti i pazienti che, quotidianamente, dicono grazie all’Associazione volontari sangue per il servizio svolto.


da Ente Autonomo Palio di San Giovanni Battista






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2018 alle 10:57 sul giornale del 19 giugno 2018 - 307 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVH3





logoEV